LORENZO MUSETTI CRESCE BENE, L’ITALTENNIS RICOMINCIA A SOGNARE

Giganteschi i progressi evidenziati da Musetti nel corso di questa edizione degli US Open junior, sperando di proseguire con la stessa intensità

Tennis. L’edizione 2018 degli US Open junior ha contribuito a far conoscere agli appassionati il nome di Lorenzo Musetti, capace di spingersi fino all’atto conclusivo sia in singolare che in doppio salvo poi arrendersi sul più bello in entrambe le specialità. A 16 anni il risultato conta però il giusto, soprattutto se si considerano i progressi effettuati dall’azzurro durante gli ultimi mesi.

Il successo del giovane talento di Carrara coincide con quello del Centro Tecnico di Tirrenia, dove Lorenzo si allena abitualmente insieme alle altre promesse del movimento nostrano. Quest’anno si era infatti già aggiudicato il Trofeo Città di Firenze, utile a ribadirne ancora una volta tutta la potenzialità per gli anni a venire.

Dal punto di vista tecnico, Musetti ha dimostrato di possedere un ottimo arsenale di colpi, dovendo migliorare principalmente sotto il profilo fisico. Quest’ultimo fattore sarà importantissimo al fine di aumentare il peso di palla, con uno sguardo già rivolto all’approdo fra i professionisti. Se la crescita dovesse proseguire di questo passo, l’Italtennis può ricominciare a sperare in un futuro roseo.

“Mio padre è sempre stato un grandissimo appassionato di tennis – racconta – avrò avuto cinque anni quando in garage, a casa di mia nonna, mi mise per la prima volta una racchetta in mano. Mi piaceva e ho cominciato subito a prendere lezioni”, ha rivelato Musetti per il sito ufficiale della Federtennis.

“Mi trovo molto bene a Tirrenia – ha poi aggiunto -il lavoro che effettuo al centro federale con la supervisione di Filippo Volandri e degli altri preparatori si integra perfettamente con il programma svolto con il mio coach Simone Tartarini”.


Nessun Commento per “LORENZO MUSETTI CRESCE BENE, L'ITALTENNIS RICOMINCIA A SOGNARE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.