FEDERER RESTA FIDUCIOSO: “LE SENSAZIONI SONO POSITIVE”

Nonostante qualche passo falso di troppo, Federer crede di essere sulla strada giusta in vista della Nitto ATP Finals di Londra
venerdì, 12 Ottobre 2018

Tennis. Nella seconda parte del 2018, Roger Federer non è riuscito a brillare come nei primi mesi dell’anno a causa di alcuni passi falsi evitabili. Il campione svizzero occupa attualmente la terza piazza del ranking mondiale, evidenziando come la sua programmazione preveda soltanto il 500 di Basilea prima delle Nitto ATP Finals.

Tra le delusioni peggiori del recente periodo, la disfatta con John Millman agli US Open: “Agli US Open ho avuto alcuni problemi. Giocare in quelle condizioni estreme è stato abbastanza duro. Ho giocato molto tempo con quel caldo e quell’umidità e ciò – che si voglia o no – mi ha danneggiato moltissimo contro Millman. Ma lui ha giocato ad un grande livello e ha meritato la vittoria. Non mi sento deluso se penso agli US Open.

Ero felice che la partita fosse finita. Credo che nessuno sportivo meriti di giocare in quelle condizioni. Prima degli US Open le cose stavano andando bene, ho giocato la finale a Cincinnati e tranne contro Djokovic ho mantenuto un grande livello per tutto il torneo. Alla fine della partita contro Nole avevo qualche rimpianto, avrei potuto giocare meglio.

Nel penultimo Masters 1000 della stagione, a Shanghai, Federer non è riuscito a difendere il titolo cedendo in semifinale ad uno scatenato Borna Coric. L’ex numero 1 del mondo riparte comunque dalla Cina forte di alcuni segnali positivi.

Difendere un titolo è sempre divertente, ti genere una pressione extra. Ho fatto una buona preparazione, ho giocato molto bene in Laver Cup e le sensazioni prima di questo Masters 1000 erano molto buone, perciò mi sento bene, fresco, fisicamente e mentalmente.


Nessun Commento per “FEDERER RESTA FIDUCIOSO: "LE SENSAZIONI SONO POSITIVE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.