SVITOLINA: “NON DEVO DIMOSTRARE PIÙ NULLA A NESSUNO”

La campionessa delle WTA Finals Elina Svitolina esprime tutta la sua gioia dopo una stagione sorprendente

Tennis. Il trionfo di Elina Svitolina alle WTA Finals di Singapore ha lasciato tutti di stucco, se si considera che la giocatrice ucraina non avrebbe dovuto nemmeno partecipare al Master di fine. Svitolina ha azzeccato una settimana fantastica mettendo in fila tutte le avversarie, compresa la statunitense Sloane Stephens in finale.

“Penso che adesso non ho più nulla da provare a nessuno. Questo forse è il miglior messaggio per me stessa e una buona spinta per aumentare la mia fiducia. Il terzo set oggi ha mostrato quanto possa essere dura mentalmente da battere. Sono rimasta molto solida e mi sono detta di rimanere solida e non sbagliare, lottare su ogni palla, non dare alcuna opportunità a lei e rimanere molto, molto carica” – ha dichiarato un’emozionata Svitolina.

“Un po’ di tutto. Sapevo bene cosa dovevo fare, ho lavorato tanto ultimamente per essere qui e anche se i miei risultati non lo mostravano ero in palestra e in campo per le 4-5 settimane successive a Wimbledon. In questi ultimi 5 mesi ho messo tanto lavoro in campo, e anche per questo ero piuttosto dispiaciuta che tutto non stesse andando bene perché stavo dando tutto in allenamento e i risultati non mi davano ragione.

Sono rimasta molto positiva e questo ha fatto la differenza, in me, questa settimana. Sono stata in grado di giocare bene e a lungo. Forse non ho giocato così bene anche in Asia e questo magari mi ha reso un po’ più fresca delle altre che erano sempre ai quarti o alle semifinali (ride).”


Nessun Commento per “SVITOLINA: "NON DEVO DIMOSTRARE PIÙ NULLA A NESSUNO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.