HALEP A SORPRESA: “NON INGAGGERÒ NESSUN COACH”

La tennista rumena, numero 1 del mondo, Simona Halep, inizierà la stagione 2019 senza nessun coach al seguito

Tennis. La notizia della separazione fra Simona Halep e il suo allenatore Darren Cahill ha lasciato tutti a bocca aperta. La tennista rumena, almeno all’inizio del 2019, sembra fermamente intenzionata a non assumere un nuovo coach, prendendo un rischio non indifferente in vista degli Australian Open (dove sarà chiamata a difendere la finale).

“Sono ancora in vacanza e ho pensato alla situazione – ha raccontato ai microfoni di Digi Sport – non ingaggerò nessuno, almeno all’inizio. Voglio giocare qualche torneo e vedere come andrà. Mi sento bene: ho giocato 2-3 volte e non ho provato nessun dolore, però non ho forzato. Dovrò vedere la reazione quando aumenterò l’intensità.”

Ha preso la parola anche l’ex coach Firicel Tomai: “Ho avuto anche un ruolo nella sua decisione di ridursi il seno. Insieme siamo arrivati al numero 38 del mondo, ma senza alcuni aggiustamenti non sarebbe mai entrata tra le prime 50.

Purtroppo ci sono stati dei problemi e tra noi è finita male. Sento di non aver fatto nulla di male, sono sempre stato onesto e ho cercato di aiutarla.

Non mi aspetto gratitudine perché ha avuto una vita molto facile ed è troppo giovane. Inoltre è molto orgogliosa e credo che le costi fare il mio nome. Ma magari un giorno scriverò un libro per raccontare quello che è successo.”

“Mi avevano chiesto quale torneo mi piacerebbe vincere dopo il successo al Roland Garros e ho detto Wimbledon, ma non significa che sarà il mio obiettivo principale nel 2019 – ha spiegato la Halep – l’obiettivo principale sarà la salute e cercare di essere una giocatrice migliore, giorno dopo giorno.”


Nessun Commento per “HALEP A SORPRESA: "NON INGAGGERÒ NESSUN COACH"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.