COPPA DAVIS – NOAH: “SIAMO COME UNA GRANDE FAMIGLIA”

Bellissime parole di Yannick Noah alla sua ultima panchina in Coppa Davis, prima di lasciare il posto a Mauresmo

Tennis. Al termine della finale di Coppa Davis tra Francia e Croazia, Yannick Noah lascerà la panchina dei transalpini come già annunciato pochi mesi fa. Comunque dovesse finire la sua avventura sulla panchina dei “galletti”, resterà nella memoria soprattutto il trionfo dello scorso anno, utile a consegnare la decima Insalatiera nelle mani della Francia.

Sarà divertente avere l’opportunità di vivere ancora un grande momento, un ultimo fine settimana speciale. Ho preso la decisione di abbandonare la panchina all’inizio dell’anno e anche se ora sono pronto ad uscire di scena, sono emozionato e non mi sarei mai aspettato di poter vivere delle esperienze così esaltanti dopo circa vent’anni di stop.

Ho 58 anni e dopo un po’ che uno lavora in famiglia ha la necessità di trasmettere le proprie idee ai suo figli. Questo è ciò che succederà alla mia amica Amelie, che sarà in grado di dar continuità al nostro successo, e con Julien, che sarà un grande capitano per la Fed Cup. Mi auguro che i miei giocatori parteciperanno ad altre Davis nei prossimi anni, per dare continuità a ciò che abbiamo costruito insieme” – ha dichiarato Noah durante la finale di Coppa Davis.

Per me la Davis è condivisione. Siamo come una grande famiglia di giocatori, dove ognuno prova ad aiutare l’altro. E’ qualcosa di speciale. La cosa più importante per me è quella di realizzare una connessione forte tra i giocatori e lo staff.

Un capitano deve essere bravo soprattutto a fare questo, a far star bene tutti i membri della squadra. Di solito il giocatore di tennis è profondamente individualista e manca di queste attitudini. La Davis quindi deve essere l’occasione dove si arricchisce di qualcosa di nuovo, che non ha mai provato prima, per questo è magica.”


Nessun Commento per “COPPA DAVIS - NOAH: "SIAMO COME UNA GRANDE FAMIGLIA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.