MUNAR, IL TALENTO MAIORCHINO CHE STUDIA DA NADAL

Tra gli allievi dell’Accademia di Rafa, c’è anche il giovane Jaume Munar, recentemente ammirato alle Next Gen ATP Finals di Milano
sabato, 1 Dicembre 2018

Tennis. Tra i grandi prospetti del movimento spagnolo figura certamente Jaume Munar, che si allena presso l’Accademia di Rafael Nadal e studia per diventare il numero 1 iberico tra qualche anno. Il giovane Munar è stata recentemente protagonista anche alle Next Gen ATP Finals di Milano, dove si è arreso in semifinale contro Alex de Minaur.

“L’obiettivo è stato raggiunto – dice Clar – doveva entrare tra i primi cento e ce l’ha fatta. Abbiamo la sensazione che sia stato un grande anno. Il suo merito principale è un notevole spirito agonistico. È cresciuto sul piano tecnico, ma ha ancora notevoli margini di miglioramento. Se vuole diventare uno dei migliori, o stabilizzarsi tra i top-50, deve progredire tennisticamente. Questa è una realtà e non vogliamo ingannare nessuno.”

“Per fare un passo in più, non sarà sufficiente giocare ogni punto con grande competitività – prosegue Salva Vidal – Lui lo sa, è un ragazzo molto intelligente e di buon senso, ma quando ogni giorno ti dicono che sei Superman, c’è bisogno di qualcuno che ti aiuti a tenere i piedi per terra.

Non è talentuoso come Tiafoe o Shapovalov – spiega Salva Vidal – basta vederli giocare e capisci subito che hanno un potenziale immenso. Si può dire che quando saranno maturi arriveranno tra i top-10, o magari numero 1. Non è il caso di Jaume: lui è un altro tipo di giocatore, deve lavorare duro.

Jaume è un gran lavoratore, sia in campo che in palestra, e rispetta molto i suoi allenatori. Inoltre non si tira mai indietro se c’è da dare una mano ai ragazzi”.


Nessun Commento per “MUNAR, IL TALENTO MAIORCHINO CHE STUDIA DA NADAL”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.