RUSEDSKI CREDE ANCORA IN MURRAY: “PUÒ TORNARE IN ALTO”

L’ex tennista e attuale commentatore Greg Rusedski ritiene che il campione britannico abbia ancora cartucce da sparare

Tennis. Nel corso di una recente intervista a tennis365.com, l’attuale opinionista di Sky Sports Greg Rusedski ha parlato della complessa situazione di Andy Murray, che quest’anno ha disputato pochissime partite nel tour concludendo anticipatamente la propria stagione. Nonostante i dubbi persistenti, Rusedski crede che la carriera di Andy non sia ancora giunta al termine.

Si è allontanato dal tennis per molto tempo e questo rende complesso ritornare ai livelli di prima. Per farlo dovrà raggiungere una condizione atletica che gli permetta di giocare ogni settimana. Così potrà trovare lo slancio per proiettarsi di nuovo tra i grandi del circuito“ – ha spiegato infatti Rusedski.

Durante la sua carriera ha avuto una serie di problemi, come quello alle caviglie e quello di carattere genetico al ginocchio, che gli ha procurato la lesione dell’anca. Chi lo segue dovrà dunque adattare una terapia di recupero completamente fatta su misura al giocatore. Sarà dura, ma sappiamo che Andy possiede una fantastica mentalità vincente, dunque farà di tutto per tornare.”

Il 2019 di Murray inizierà in Australia, sperando di farsi trovare nelle migliori condizioni in quel di Melbourne. Lo stesso campione di Dunblane ha lasciato trapelare ottimismo alla vigilia della preparazione invernale.

“Mi sento meglio. Ovviamente è stato un anno complesso, me sto pian piano recuperando. Ho praticato un po’ di attività ed avrò circa due mesi per rimettermi in forma.

A dicembre andrò a Miami per circa tre o quattro settimane. Le condizioni atmosferiche più calde che ci sono mi consentiranno di compiere degli allenamenti con maggiore frequenza ed intensità” – ha dichiarato Murray.


Nessun Commento per “RUSEDSKI CREDE ANCORA IN MURRAY: "PUÒ TORNARE IN ALTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.