PHILIPPOUSSIS: “I GIOCATORI POSSONO DECIDERE QUANTI TORNEI GIOCARE”

L’ex tennista australiano Mark Philippoussis ha difeso il calendario ATP dalle critiche piovute nell’ultimo periodo
mercoledì, 12 Dicembre 2018

Tennis. Il finalista di Wimbledon 2003 Mark Philippoussis ritiene che le critiche nei confronti del calendario ATP sarebbero del tutto infondate. L’ex tennista australiano ha ribadito il concetto anche durante una recente intervista ai microfoni di Metro.

Penso che la programmazione dei vari eventi sia ben organizzata. Però c’è da dire che il tennis è l’unico sport in cui non c’è un fine stagione, anche Federer lo pensa. Se un giocatore ha bisogno di staccare la spina può farlo, un mese va benissimo. Tutti i tennisti professionisti devono sentirsi fortunati a trovarsi in questa posizione.

La stagione sembra non finire mai, è chiaro, ma non devi giocare necessariamente 30 o 35 tornei all’anno, 15 possono bastare. I giocatori che si lamentano di disputare troppi match sono gli stessi che scelgono di partecipare a 30 tornei. Nessuno ti impone di giocare sempre, sono loro che decidono, questo è il privilegio di cui godono.

Nessuno deve protestare per il calendario fitto di impegni se si accetta di disputare anche tornei minori. So che è difficile rinunciare a certe cifre, ma se hai lavorato duro per diventare quello che sei oggi devi assumere anche l’onere di progammare la tua stagione” – ha spiegato infatti Philippoussis.

Per il futuro, Mark Philippoussis punta su Zverev: “Kyrgios ha tutto il talento del mondo, lo sanno tutti, ma questo da solo non basta per arrivare in cima. È molto importante migliorare altri aspetti, diventare forti mentalmente e fisicamente. Zverev ha tutte la caratteristiche necessarie. Guardando alla sua mente e all’etica del lavoro, è quello su cui punto i miei soldi.”


Nessun Commento per “PHILIPPOUSSIS: "I GIOCATORI POSSONO DECIDERE QUANTI TORNEI GIOCARE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.