DJOKOVIC SI RACCONTA: “SONO UN UOMO MOLTO DIVERSO ORA”

Il numero 1 del mondo Novak Djokovic ha parlato del suo percorso di risalita dopo alcune stagioni buie, che avevano fatto temere il ritiro
domenica, 23 Dicembre 2018

Tennis. Dopo una straordinaria seconda metà di 2018, Novak Djokovic ha ritrovato la vetta del ranking mondiale. Il fuoriclasse serbo ha rilasciato una curiosa intervista a Matt Blake e pubblicata su Shortilist, in cui ha toccato diversi argomenti estranei al tennis. Il 2019 di Djokovic inizierà con la tradizionale esibizione di Abu Dhabi.

Ero in una sorta di posto oscuro. Ho perso al primo turno in due tornei e mi sono chiesto se avessi ancora voglia di giocare a tennis. Mi sentivo come se le pareti si stessero stringendo attorno a me e io stessi soffocando.

Sentivo di dovermi riconnettere con la natura. Sono andato in vacanza con la mia famiglia e un giorno, mentre facevo un pisolino sulla spiaggia, ho sentito una nuova ondata di energia e ho resettato. 

Dobbiamo capire che siamo connessi a più livelli, non solo fisicamente. Siamo connessi gli uni con gli altri, con la natura, con la Terra, con l’Universo, in un senso energetico e vibrante. In qualunque modo lo si voglia immaginare, io sento che c’è un ordine superiore che ha creato tutto questo e tutti noi” – ha spiegato Djokovic.

“Il tennis è il mio amore, ma voglio usarlo come trampolino per fare la differenza in positivo. So che alcune persone potrebbero pensare che, essendo un tennista, non posso sapere molto di cibo, amore, meditazione, spiritualità o scienza, ma io ne sono attratto.

Voglio incoraggiare le persone ad agire, a cercare di liberarsi e a esplorare i loro superpoteri. Non importa se hai successo o no agli occhi della società: il potere è nelle tue mani. Sotto molti aspetti sono un uomo diverso.”


Nessun Commento per “DJOKOVIC SI RACCONTA: "SONO UN UOMO MOLTO DIVERSO ORA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.