BARAZZUTTI: “L’ERBA MI HA INDOTTO A SCEGLIERE SEPPI NUMERO 1”

Il capitano azzurro Corrado Barazzutti ha parlato alla vigilia della sfida di Coppa Davis con l’India a Calcutta
venerdì, 1 Febbraio 2019

Tennis. È un’Italia molto fiduciosa alla vigilia del primo turno di Coppa Davis contro l’India sull’erba di Calcutta. Si tratta della prima vera occasione per comprendere i risvolti del nuovo format, che per ora ha raccolto molte più critiche che consensi. Lo stesso capitano azzurro Corrado Barazzutti non aveva apprezzato troppo il cambiamento.

“La scelta di Seppi numero uno è stata pensata proprio in questo senso – ha dichiarato Barazzutti ai microfoni della FIT – l’erba è una superficie non molto usata nel circuito, ci si gioca al massimo quattro settimane l’anno. Comunque noi possiamo contare su giocatori che ben si adattano ai prati. Del resto sono abituati a misurarsi su tutte le superfici, dalla terra al cemento e all’erba.

E questo è un vantaggio, sono tranquillo. Il centrale è completamente diverso dai campi attigui sui quali ci siamo allenati nei primi giorni. È più veloce e la pallina rimbalza bassa. È il classico campo in erba molto rapido.”

“Affronto uno specialista – ha dichiarato Seppi –, ma anche io su questa superficie ho ottenuto buoni risultati. L’erba dei campi qui a Calcutta non è certo quella di Wimbledon, ma sapremo adattarci. In effetti è la prima volta che mi capita di giocare in questo periodo dell’anno su questa superficie, di solito ci giochiamo tra giugno e luglio.

Giocare due set su tre appiattisce i valori delle squadre perché può succedere di tutto. Anche giocare il doppio il sabato prima dei singolari è strano, nei tornei non accade mai. Il vantaggio è che giocando venerdì e sabato puoi partire la domenica per raggiungere il torneo della settimana successiva (è atteso a Sofia, ndr). Di sicuro saremo meno stanchi.”

“Essere qui è per me una grande soddisfazione – ha detto infine Matteo Berrettini –, fino a qualche anno fa ero ancora davanti alla tv a tifare per quelli che oggi sono miei compagni di squadra. Dovrò cercare di gestire l’emozione per portare il punto alla squadra, ci teniamo tanto a qualificarci per Madrid.”


Nessun Commento per “BARAZZUTTI: "L'ERBA MI HA INDOTTO A SCEGLIERE SEPPI NUMERO 1"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.