WTA INDIAN WELLS: SVITOLINA RIMONTA, STREPITOSA ANDREESCU

Svitolina e Andreescu si qualificano per le semifinali nel WTA di Indian Wells, superando rispettivamente Vondrousova e Muguruza

Tennis. Non ci sarà una semifinale tutta tra teenager nel WTA di Indian Wells, complice la rimonta della quinta testa di serie Elina Svitolina ai danni della diciannovenne Marketa Vondrousova nel deserto della California per 4-6 6-4 6-4 dopo oltre due ore.

“La chiave ora era solo lottare su ogni palla cercando di mettere una palla in più al di là della rete. Non è stata una partita perfetta per me, ma stavo combattendo”, ha detto Svitolina in conferenza stampa.

“Ho dovuto davvero rimanere nel match e provare a mettere una palla in più, alla fine, questo è quello che mi ha trascinato e ciò che mi ha dato la possibilità di ottenere la vittoria alla fine.”

Nell’altro quarto di finale in programma, la rivelazione Bianca Andreescu ha lasciato un misero game ad una pessima Garbine Muguruza in meno di un’ora. Il 6-0 6-1 conclusivo proietta dunque la 18enne canadese in semifinale in uno dei tornei più prestigiosi del calendario.

“Non mi sono concentrata su chi avevo di fronte. Io ho avuto una grande giornata, lei no. L’ho vista molto contratta così ho continuato a spingere e lei ha continuato a sbagliare. 

Oggi mi sono attenuta al mio piano che era quello di metterle pressione sul dritto, farla muovere e cambiare il ritmo come faccio sempre” – ha commentato Andreescu al termine di un match ai limiti della perfezione. A partire da questa sera andranno i scena i quarti della parte alta del tabellone.

WTA Premier Mandatory Indian Wells – Quarti di finale:
Andreescu (Can, WC) b. Muguruza (Esp, 20) 6-0 6-1
Svitolina (Ukr, 6) b. Vondrousova (Cze) 4-6 6-4 6-4

 


Nessun Commento per “WTA INDIAN WELLS: SVITOLINA RIMONTA, STREPITOSA ANDREESCU”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.