WTA LUGANO: HERCOG VINCE D’ESPERIENZA, TERZO TITOLO IN CARRIERA

La slovena resiste al tentativo di rimonta della giovane Swiatek e torna al successo in un WTA a sette anni di distanza dall’ultima volta

Tennis. Polona Hercog si è aggiudicata il prestigioso WTA a Lugano (Svizzera) battendo la polacca Inga Swiatek in tre set grazie allo score di 6-3 3-6 6-3. Più esperta della sua avversaria, la slovena ha convertito 8 delle 16 palle break a disposizione ne ha salvate 10 su 16, anche se ha dovuto cedere il secondo set alla rivale.

Swiatek, 17 anni, classificata al di fuori della Top 600 WTA fino ad un anno fa, stava giocando la sua prima finale sul circuito maggiore. Nulla ha potuto contro la maggiore incisività della Hercog, brava a portare a casa il terzo titolo della sua carriera, il primo dal lontano 2012.

Il successo odierno consentirà inoltre a Polona di entrare fra le prime 65 giocatrici del mondo, mentre la stellina di Varsavia avrà sicuramente altre chance per mettere in mostra il suo talento cristallino. Swiatek ha pagato a carissimo prezzo il break non sfruttato all’inizio del terzo set, quando la rimonta sembrava davvero a portata di mano.

La reazione della numero 89 WTA non si è fatta attendere, agevolata anche dal repentino calo della sfidante che accusato un pizzico di pressione legata alla sua giovane età. Hercog ha archiviato la pratica al secondo match point utile dopo oltre due ore di battaglia senza esclusione di colpi.

La 28enne di Maribor aveva vinto il suo primo titolo WTA a Bastad nel 2012, bissando quel trionfo anche l’anno successivo. Tre invece le finali perse: ad Acapulco nel 2010, a Palermo nel 2011 e a Istanbul nel 2018. Non poteva esserci modo migliore per iniziare la stagione sulla terra battuta.

WTA Lugano, finale:

P. Hercog b. I. Swiatek 6-3 3-6 6-3


Nessun Commento per “WTA LUGANO: HERCOG VINCE D'ESPERIENZA, TERZO TITOLO IN CARRIERA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.