SANTOPADRE: “VOGLIO CHE BERRETTINI DIVENTI UN GIOCATORE COMPLETO”

Dopo il trionfo del romano sulla terra di Budapest, il suo coach Vincenzo Santopadre ha tracciato un primo bilancio della stagione

Tennis. Il nostro Matteo Berrettini sta confermando i progressi dello scorso anno, avendo centrato il secondo titolo della sua carriera a Budapest che gli è valso anche il best ranking al numero 37 ATP. Il giovane talento capitolino scenderà in campo a Monaco di Baviera, ma prima dell’inizio del torneo il suo coach Vincenzo Santopadre ha rilasciato un’intervista a Ubitennis.

Matteo veniva da un momento un po’ diverso dal solito, nelle settimane precedenti ha dovuto gestire delle situazioni per lui nuove. È stato un percorso molto faticoso rispetto ad altre situazioni in cui si era districato con più facilità.

Ha dovuto metterci tanta forza, tanta determinazione. Ci sono state tante difficoltà e ce ne saranno tante altre, ma ben vengano; se ti poni in maniera costruttiva, sono proprio quelle che poi ti rafforzano” – ha spiegato Santopadre.

Dal punto di vista della tenuta mentale e della reazione, la partita più importante è stata proprio quella con CuevasNon ha giocato benissimo a tennis però ‘è stato giocatore’, che è la cosa più importante di tutte. Pur avendo difficoltà di gioco e di punteggio è rimasto lì.

Quando va tutto bene è facile vincere, son buoni tutti! Devi essere bravo quando sei in svantaggio, quando ti tocca annullare palle break, quando i colpi non funzionano come dovrebbero. Le partite nelle quali incontra difficoltà sono quelle che mi piacciono di più, perché ha modo di mettersi alla prova.

La priorità è sempre il modo di stare in campo, che sia un modo ‘pronto’. Tutto viene pensato affinché lui possa diventare un giocatore completo, in grado di giocare su tutte le superfici. A me piace così e credo che un tennista moderno debba fare assolutamente una scelta di questo tipo” – ha aggiunto.


Nessun Commento per “SANTOPADRE: "VOGLIO CHE BERRETTINI DIVENTI UN GIOCATORE COMPLETO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.