ABU DHABI: NADAL SCHIACCIA BERDYCH, BENE GOFFIN

Parte il Mubadala World Tennis Championship. Ad Abu Dhabi è subito show del maiorchino, ma c'è anche gloria per il belga: ko anche Tsonga
venerdì, 30 Dicembre 2016

TENNIS – È ancora presto per alzare il sipario sulla stagione 2017, ma gli sceicchi offrono un prelibato antipasto prima di Capodanno. Ad Abu Dhabi si apre il Mubadala World Tennis Championship, con i primi due match della tre-giorni nella terra degli emiri. Lo spettacolo della giornata inaugurale porta la doppia firma di Rafa Nadal e David Goffin, che superano il turno eliminatorio e accedono alle semifinali che, da domani, vedranno in campo anche Milos Raonic e Andy Murray.

Il maiorchino è indubbiamente il più atteso del giovedì. Il match contro Tomas Berdych dimostra lo stato di forma già importante del tennista spagnolo, che lancia una prima avvisaglia alla concorrenza grazie ad una vittoria in soli due set. Il ceco riesce a conquistare solo quattro games, incassando ugualmente una partita a zero e mettendo insieme i cocci di un esordio che gli darà non poco da pensare, per quel che riguarda un suo peso ai piani alti. Nadal è impeccabile nel primo set: un 6-0 senza appello che va in archivio in appena 26 minuti. Il secondo parziale è più combattuto, con Berdych che sale 4-3 prima di subire la rimonta che vale il successo per Rafa: 6-4 in altri 50 minuti. La vittoria porta il giocatore di Manacor da Raonic, nella semifinale della parte alta del tabellone.

C’è più battaglia, invece, tra David Goffin e Jo-Wilfried Tsonga, ma è il belga a partire con il piede giusto ad Abu Dhabi. Il primo set è tiratissimo e si arriva fino al tie-break, dove il francese accusa un calo e lascia ampio spazio alla passerella dell’avversario, che chiude 7-2 e mette la freccia che dura fino alla fine dell’incontro. Nel secondo, il transalpino cede alla distanza e lascia al numero 11 del ranking mondiale la possibilità di archiviare la qualificazione in due set, vincendo 6-4 e preparandosi così al primo test probante della sua pre-season. Goffin, infatti, sarà l’avversario di Andy Murray nell’altra semifinale del Mubadala World Tennis Championship.

Domani sono in programma le due sfide che decreteranno i finalisti. Si partirà, però, dalla finale per il quinto posto tra i due sconfitti di oggi: alle 11:30 italiane va in scena Berdych-Tsonga, poi si tornerà al tabellone principale. Alle 14:00 c’è l’esordio del numero uno del mondo, alle 16:00 l’atteso confronto tra Raonic e Nadal.


Nessun Commento per “ABU DHABI: NADAL SCHIACCIA BERDYCH, BENE GOFFIN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ABU DHABI SOTTOSOPRA, FUORI MURRAY E RAONIC Mubadala World Tennis Championship, fuori il numero uno del mondo e il canadese. Ad Abu Dhabi la finale è Nadal-Goffin, Tsonga quinto
  • FORFAIT DJOKOVIC, NADAL TERZO Abu Dhabi, il serbo viene stoppato dalla febbre e non disputa la finale del Mubadala World Tennis Championship. Annullata la finale dell'esibizione, che lo vedeva opposto a Murray. Rafa […]
  • AD ABU DHABI VA IN SCENA IL PRIMO ASSAGGIO DELLA NUOVA STAGIONE Il numero uno del mondo Andy Murray, Rafa Nadal e Milos Raonic, tra gli altri, scendono in campo per il torneo esibizione del Mubadala World Tennis Championhip
  • ABU DHABI, VINCE NADAL Nella finale a sorpresa, Rafa Nadal supera in due set David Goffin. Murray si riscatta e sale sul gradino più basso del podio battendo Raonic
  • ABU DHABI, CHE SCOPPOLA PER NADAL Ritorno da dimenticare per Rafa, che vince appena due game con Murray. Djokovic batte un Wawrinka ancora appesantito. Ecco gli sviluppi dell'esibizione in corso di svolgimento negli Emirati
  • ABU DHABI, NADAL NON CI SARÀ Il maiorchino non sarà ai nastri di partenza del torneo di Abu Dhabi, il ginocchio dà ancora problemi. Al suo posto Roberto Bautista-Agut

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.