ABU DHABI, VINCE NADAL

Nella finale a sorpresa, Rafa Nadal supera in due set David Goffin. Murray si riscatta e sale sul gradino più basso del podio battendo Raonic
sabato, 31 Dicembre 2016

TENNIS – Quello che serviva al Mubadala World Tennis Championship era una ventata di sicurezza, dopo un day-two capace di sovvertire doppiamente il pronostico della vigilia. Quella ventata arriva grazie a Rafa Nadal: il nome più celebre si impone sull’outsider David Goffin, nella finale a sorpresa andata in scena la mattina dell’ultimo dell’anno. La medaglia di bronzo, invece, va a Andy Murray, che si aggiudica la finale per il terzo posto contro Milos Raonic.

La gloria, però, è tutta per il maiorchino, che dimostra di aver lavorato bene durante la preparazione atletica, lanciando anche un segnale tutt’altro che timido alla concorrenza. Il match contro il tennista belga, caratterizzato anche da alcuni scambi particolarmente impegnativi, si chiude dopo quasi due ore di gioco e due set combattuti: il giocatore di Manacor vince 6-4 7-6, chiudendo il tie-break del secondo parziale con il punteggio di 7-5. Grande entusiasmo per il pubblico degli Emirati, che ha celebrato Nadal al termine della finale.

Entusiasmo che, però, era partito con un match di anticipo. Quella che era stata annunciata come la finale già scritta, è diventata in 48 ore quella per il gradino più basso del podio. Murray, da numero uno del mondo, deve già fare i conti con i primi grattacapi all’esordio e un match contro Raonic, altro osso duro del circuito maschile, avrebbe potuto non aiutare. Invece no, lo scozzese si impone 6-3 7-6, aggiudicandosi anche un sofferto tie-break che si chiude sul punteggio di 8-6 per il numero uno del mondo. Si tratta pur sempre di un torneo di esibizione, quindi non è assolutamente il caso di progettare allarmismi di alcun tipo, ma Andy dovrà presto entrare nell’ottica della pressione che gli verrà attribuita.

In ogni caso, Abu Dhabi si conferma teatro prestigioso e spettacolare dal punto di vista scenografico, al punto da catalizzare l’attenzione degli appassionati di tennis anche a ridosso dei festeggiamenti per Capodanno. Adesso, l’attenzione si sposta definitivamente sul 2017.


Nessun Commento per “ABU DHABI, VINCE NADAL”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.