AI TITOLI DI CODA LA COLLABORAZIONE TRA DJOKOVIC E BECKER?

Secondo quanto riportato dalla rivisa tedesca BIld, Boris Becker avrebbe chiesto a Novak Djokovic di scegliere: "O me o Imez". Pare che il rapporto tra i due. negli ultimi mesi, si sia allentato proprio a causa dell'ingombrante presenza del mental coach spagnolo

TENNIS – Potrebbe essere arrivata al capolinea la collaborazione tra Novak Djokovic e Boris Becker. Il serbo, che a poche settimane dalla fine dell’anno ha perso lo scettro, dalla vittoria a Parigi è inevitabilmente crollato, finendo per perdere per strada tutte le certezze accumulate negli ultimi anni. Tra i problemi personali con Jelena, passando per le brucianti e brutali sconfitte raccolte tra Wimbledon, Rio e Flushing Meadows, l’ex numero uno del mondo ha deciso di mettersi nelle sagge mani del “Guru degli abbracci” Pepe Imaz, costringendo quindi Becker ad un (quasi) inevitabile ultimatum.

A lanciare l’allarme sarebbe stato il giornale tedesco Bild. “Boom Boom” avrebbe messo alle corde il suo assistito, chiedendo proprio di scegliere: “O me o Imez”.  Il rapporto tra i due si sarebbe allentato negli ultimi mesi proprio a causa dell’ingombrante presenza del “mental coach” spagnolo, che in veste di “filosofo” si è riciclato e ha abbracciato il binomio “Amor Y Paz” di cui tanto ha parlato Djokovic negli ultimi tempi dopo aver un po’ perso il bandolo della matassa.

Non è quindi scontato che Nole e Becker si ritroveranno nel 2017, ma se anche Marian Vajda ha appoggiato la richiesta del tedesco – con il quale non ha mai condiviso un grandissimo rapporto – c’è da pensare che la bizzarra figura di Imaz, coinvolta principalmente per “curare” gli aspetti mentali, abbia già influenzato (non necessariamente in positivo) il rendimento del Djokovic tennista e uomo.


Nessun Commento per “AI TITOLI DI CODA LA COLLABORAZIONE TRA DJOKOVIC E BECKER?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.