DISCO ROSSO PER LA BRIANTI

Ancora una sconfitta al primo tunro per Alberta Brianti, che nel WTA di Strasburgo cede 6-4 0-6 6-4 alla più quotata Tamira Paszek. Subito ko anche la n.1 Sabine Lisicki
lunedì, 21 Maggio 2012

Strasburgo (Francia) – Con ancora negli occhi il successo romano di Maria Sharapova, il tour mondiale continua imperterrito la sua marcia con l’avvio di due nuovi appuntamenti. I WTA di Strasburgo e Bruxelles sono di fatto gli ultimi eventi sul rosso prima dell’atteso Roland Garros. Poche le big al via, concentrate maggiormente in Belgio, sede dell’evento più ricco e prestigioso,(640 mila $ montepremi), in cui le prime due teste di serie sono nell’ordine Agnieszka Radwanska e Marion Bartoli. L’unica italiana presente era Roberta Vinci, che alla fine ha preferito ritirarsi. Il torneo da 220 mila $ di Strasburgo perde invece al primo turno uno delle nostre due rappresentati: Alberta Brianti cede infatti contro l’austriaca Tamira Paszek, n.55 del mondo, che si aggiudica il match con il punteggio di 6-4 0-6 6-4. Sempre in terra francese cade al primo ostacolo la n.1 del toreno Sabine Lisicki, sconfitta con un doppio 6-4 da Pauline Parmentier. Domani tocca a Francesca Schiavone, n.2 del tabellone transalpino.

Altalena Brianti. Stagione per il momento poco favorevole per Alberta Brianti, alla 7° sconfitta al 1° turno su 12 tornei fin qui disputati. La seconda sfida diretta contro Tamira Paszkez, regala emozioni contrastanti all’azzurra, fin troppo discontinua e imprecisa. Avanti in avvio per 3-1 la parmense si lascia riacciuffare e sorpassare, soffrendo parecchio al servizio e regalando complessivamente 6 palle break. La più quotata austriaca coglie al meglio le sue chance, e sul 5-4 non fallisce l’occasione di portare a casa il primo parziale. Nel secondo set Alberta sale di ritmo e di colpi, trovando quel briciolo di continuità in più che mette al sicuro il parziale. L’azzurra non lascia alcuna opportunità alla sua avversaria, che sotto 4-0 smette di crederci proiettandosi definitivamente verso il set decisivo. Le paura e i fanatismi del primo set ritornano purtroppo nella mente e nel braccio dell’azzurra, che smette di spingere accorciando fin troppo il suo gioco. Poco incisiva al servizio e parecchio fallosa, la n.103 del mondo crolla sull’1-5, prima di una parziale rimonta che sigilla il match sul 6-4 in favore dell’austriaca dopo poco più di due ore di gioco.

Sabine KO. Nei restanti match di giornata si registra l’inatteso ko di Sabine Lisiki, n.1 del torneo grazie ad una wild card e subito eliminata per mano della padrona di casa Pauline Parmentier. La n.66 del mondo, in un match del tutto inedito, fa fuori la tedesca con un doppio 6-4. Domani tocca invece a Francesca Schiavone, chiamata all’ultimo torneo in vista del “suo” Roland Garros. Lo stato di forma abbastanza approssimativo rende già arduo il primo tunro che la milanese affronterà contro la romena Alexandra Cadantu, classe 1990 e n.75 WTA.

Ecco in dettaglio i 4 match di giornata:

Pauline Parmentier (FRA) d. (1/WC) Sabine Lisicki (GER) 64 64
(8) Tamira Paszek (AUT) d. Alberta Brianti (ITA) 64 06 64
Hsieh Su-Wei (TPE) d. Irina-Camelia Begu (ROU) 67(5) 63 61
Stéphanie Foretz Gacon (FRA) d. Elena Baltacha (GBR) 64 60

Bruxelles. Partito anche il WTA belga in cui Roberta Vinci, unica nostra rappresentate in tabellone, si è ritirata dal torneo. Agnieska Radwanska e Marion Bartolì sono le uniche due giocatrici ad usufruire di un bye al primo tunrno, mentre nella giornata odierna Dominika Cibulkova, n.4, passa  7-6 6-1 sull’americana Christina McHale. Quasi 3 ore di lotta non bastano invece all’ex n.1 del mondo Jelena Jankovic, (n.6), per superare la romena n.49 del mondo Simona Halep, che s’impone con il punteggio di 6-2 3-6 7-6.

Ecco tutti i risultati della giornata:

(4) Dominika Cibulkova (SVK) d. Christina McHale (USA) 76(1) 61
Simona Halep (ROU) d. (6/WC) Jelena Jankovic (SRB) 62 36 76(3)
(10) Nadia Petrova (RUS) d. Kateryna Bondarenko (UKR) 64 64
Tsvetana Pironkova (BUL) d. Eleni Daniilidou (GRE) 61 64
(WC) Alison Van Uytvanck (BEL) d. Ksenia Pervak (KAZ) 63 57 64


Nessun Commento per “DISCO ROSSO PER LA BRIANTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • FRANCESCA SUL VELLUTO Altra comoda vittoria per Francesca Schiavone, che travolge 6-0 6-3 la svedese Johanna Larsson e conquista la semifinale del WTA di Strasburgo. A Bruxelles avanza Agnieszka Radwanska […]
  • TUTTO FACILE PER FRANCESCA Ancora un comodo successo per Francesca Schiavone nel WTA di Strasburgo. Con un secco 6-1 6-2 alla croata Marjana Lucic la milanese raggiunge i quarti del torneo francese. A Bruxelles bene […]
  • LA SCHIAVONE TORNA A SORRIDERE Al WTA di Strasburgo comodo esordio per Francesca Schiavone, che liquida con un secco 6-1 6-2 la giovane romena Alexandra Cadantu. A Bruxelles out Pavlyuchenkova e Peng
  • VINCI SI ARENA AI QUARTI, PENNETTA STOPPATA IN SEMIFINALE Tennis - La brindisina supera in mattinata Misaki Doi, ma nel pomeriggio cede facendosi rimontare il set di vantaggio da Lucie Hradecka. Si ferma anche la numero due italiana ai quarti di […]
  • FRANCESCA C’E’ Al WTA di Bruxelles, la Schiavone liquida la giapponese Morita 6-2 6-3 e domani sfiderà in semifinale la n.1 del mondo Caroline Wozniacki. Avanzano anche Zvonareva e Peng.
  • VINCI APPRODA AI QUARTI, A STRASBURGO VINCE LA PIOGGIA TENNIS - A Bruxelles la tarantina riesce a concludere nel migliore dei modi il match con la Putintseva cominciato ieri sera, approdando così ai quarti. A Strasburgo programma ridottissimo […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.