ANA D’INDONESIA

Nel Master "B" di Bali seconda finale consecutiva per Ana Ivanovic, a segno su Nadia Petrova. A sfidarla, domani, ci sarà Anabel Medina Garrigues, vincente sulla Lisicki, ritiratasi per un problema alla schiena
sabato, 5 Novembre 2011

Bali (Indonesia) – La terza giornata del Commonwealth Bank Tournament of Champions ha svelato i nomi delle due finaliste di questa terza edizione. Dopo le affermazioni di Aravane Rezai nel 2009 e di Ana Ivanovic nella scorsa stagione, sarà proprio la serba a giocarsi la possibilità di ottenere un sorprendente bis di successi in Indonesia, contro la spagnola Anabel Medina Garrigues. La Ivanovic ha infatti superato nel match odierno la russa Nadia Petrova, qualificatasi per l’evento in extremis, proprio nell’ultima settimana disponibile. La spagnola si è invece avvantaggiata dell’infortunio della tedesca Sabine Lisicki, andata k.o. per un un problema alla schiena. Se nel caso della serba questa finale può essere considerata una sorpresa, tenendo conto del fatto che in questa stagione non era mai andata così avanti, per la Medina Garrigues è invece la ciliegina sulla torta di un 2011 che l’ha vista trionfare per in due appuntamenti International. Quello portoghese dell’Estoril e quello di Palermo, che, alla luce dei ben cinque successi conquistati, sembra ormai essere diventato il suo torneo di casa.

Ana ancora in finale. Grazie ad un avvio sprint, con 8 dei primi 9 games del match vinti, la Ivanovic si è portata sul 6-1 2-0, e sembrava avere la partita in mano. E’ arrivata però (forse un po’ tardiva) la reazione della russa, che dopo aver recuperato il break di svantaggio, ha anche avuto un set-point sul 5-4. Sprecata l’occasione, è poi stata Ana a beffarla sul finale, trovando l’ennesimo break, per il 6-2 7-5 finale. Per la Ivanovic, che nei quarti di finale aveva eliminato Roberta Vinci, è quindi la seconda finale consecutiva in un torneo che sembra rigenerarla dopo le tante sconfitte subite nell’arco della stagione. “Sul 6-1 2-0 ho sentito che stava trovando il suo miglior tennis”, ha spiegato la serba. “Nadia (Petrova, ndr) ha iniziato a essere più incisiva col servizio, fare meno errori e colpire meglio, e quando ho mancato il break ho pensato che quello sarebbe potuto essere un punto di svolta. E infatti dopo un brutto game ci siamo ritrovate 2-2. Ma fortunatamente sono stata brava a rimanere concentrata e non farmi sfuggire l’occasione, chiudendo la sfida in due set. Sento tanto affetto e supporto in questo torneo, e sono molto felice di poter giocare domani, in finale, il mio ultimo match dell’anno. Spero che tutto funzioni alla perfezione, in modo da potermi giocare le mie carte e regalare, insieme alla mia avversaria, del bel tennis”.

Lisicki si ritira, Anabel ringrazia. Nell’altra semifinale, come accennato in apertura, è invece Anabel Medina Garrigues ad ottenere il passaggio del turno, e quindi l’accesso in finale, dopo una partita più combattuta rispetto alla prima, ma con un epilogo più crudele. Dopo due parziali all’insegna dell’equilibrio, il primo conclusosi in favore della spagnola (6-3) ed il secondo conquistato dalla tedesca (6-4), è stata proprio quest’ultima ad accusare un problema alla schiena, che ha chiaramente limitato la sua prestazione (specialmente al servizio). Trovatasi sotto 0-4 nel parziale decisivo, la tedesca ha quindi deciso di ritirarsi, spianando la strada alla rivale, al secondo successo in due incontri per ritiro delle sue avversarie (nei quarti aveva eliminato la testa di serie n.1 Marion Bartoli). “Non ho mai avuto tanti ritiri a favore nella mia carriera, e in questo torneo me ne sono capitati due di fila”, ha detto la tennista spagnola a fine match. “Alla fine del secondo set Sabine (Lisicki, ndr) ha iniziato a non stare bene, ma è comunque riuscita a conquistare la frazione. Ma all’inizio del terzo temo stesse veramente male. Io ero un po’ nervosa, ma ora sono molto contenta per essere in finale. Inoltre sto giocando bene, e questo campo mi piace. Mi ci sono allenata per tutta la settimana e riesco a colpire alla perfezione sia col diritto che col rovescio. Nel complesso mi sento bene qui a Bali, e, comunque andrà domani, la mia settimana rimarrà molto positiva, sia sul campo che fuori”.

Finale incerta. Sarà quindi una finale aperta quella di domani, con un leggero vantaggio per la serba, avanti 2-1 negli scontri diretti, e forse spinta dallo speciale feeling creatosi con con il torneo di Bali. Resta quindi solo l’attesa per l’incontro che assegnerà il verdetto finale, senza dimenticarsi della finale per il terzo posto, caratteristica di questo evento, nella quale le protagoniste saranno le due deluse della giornata odierna, Sabine Lisicki (fisico permettendo) e Nadia Petrova.


Nessun Commento per “ANA D'INDONESIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ANA CONCEDE IL BIS La serba si impone per la seconda volta consecutiva nel torneo di Bali, domando Anabel Medina Garrigues con un netto 6-3 6-0. Nadia Petrova vince la finalina per il terzo posto superando la Hantuchova
  • SERENA SUL VELLUTO, FUORI WOZNIACKI E RADWANSKA TENNIS - Nessun problema per Serena agli Internazionali BNL d’Italia: la statunitense vince agevolmente contro Laura Robson. Fuori a sorpresa Agnieszka Radwanska, eliminata dalla Halep. […]
  • ELIMINATA LA BURNETT, KNAPP AVANZA TENNIS - La tennista di Brunico a Marrakech asfalta l'indigena Lina Qostal lasciandole solo un game. Ora sotto con la Cornet. A Stoccarda nulla da fare per la romana battuta da Sabine […]
  • WTA TUTTA IN ORIENTE TRA TOKYO, SEUL E GUANGZHOU Presentazione dei tornei WTA di Tokyo, Seul e Guangzhou. In Giappone Martina Hingis si è imposta cinque volte. In Corea Aga Radwanska cerca di confermarsi campionessa. A Guangzhou ci prova […]
  • BALI DIVENTA UN PO’ PIU’ ASIATICA Dopo Ana Ivanovic, la cinese Shuai Peng riceve una wild card per il "secondo Masters" di Bali, torneo che vedrà protagonista anche Roberta Vinci
  • SERENA E IVANOVIC, IL DEBUTTO È OK TENNIS - Serenona non ci ricasca ed infligge un severo 6-0 6-1 ad Anna Tatishvili. La serba impiega un pò di più per avere ragione di Petra Martic. Monica Puig elimina a sorpresa Nadia […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.