ANCHE ADRIANO PANATTA HA VOLUTO SALUTARE PAOLO ROSSI

Il grande tennista azzurro si è unito alle tante testimonianze di affetto rivolte al campione scomparso questa notte
giovedì, 10 Dicembre 2020

TENNIS – “Ciao Paolino, ti volevo bene”. Con questo messaggio molto semplice e diretto, ma ugualmente pieno di tanta commozione ed affetto, anche Adriano Panatta tramite i propri canali social ha voluto salutare Paolo Rossi, il “Pablito” dei mondiali di Spagna 1982 vinti dall’Italia grazie a sei reti segnate proprio da lui, scomparso nella notte a 64 anni per un male incurabile.

Da grande uomo di sport quale è, prima ancora che straordinario tennista capace di regalare all’Italia trionfi ed emozioni passate alla storia, Panatta si è stretto attorno al dolore della famiglia del campione toscano, lasciando la sua importante testimonianza tra le tante che inevitabilmente si sono susseguite nelle ultime ore. Ovviamente infatti tutti i suoi ex compagni di squadra, specialmente quelli della nazionale, lo hanno ricordato con grande trasporto, così come ha fatto uno degli allenatori con il quale ha messo in bacheca i risultati più importanti della sua carriera, ovvero Giovanni Trapattoni. Insieme a lui con la maglia della Juventus ha vinto tutto quello c’era da vincere, ma anche il Vicenza e il Perugia, le due società nelle quali ha militato prima di trasferirsi a Torino, lo hanno ricordato tramite i propri canali ufficiali. Di certo quella incredibile tripletta segnata al Brasile nella seconda fase dei mondiali dell’82 ha segnato l’infanzia, l’adolescenza e la maturità di milioni di italiani, insieme alle due reti firmate in semifinale contro la Polonia e al gol che nella finalissima contro la Germania ovest ha aperto la strada al 3-1 della leggenda. Non è un caso quindi se anche tutti gli sportivi appartenenti alle discipline di ogni ordine e grado sono rimasti toccati dalla scomparsa di un personaggio come Paolo Rossi. E Adriano Panatta ne è l’esempio lampante, anche perché il grande tennista azzurro è nato soltanto sei anni prima rispetto a “Pablito” e pure la sua vita, come quella di tantissimi connazionali, è stata segnata dalle gesta del Pallone d’Oro del 1982.

(Nella foto Adriano Panatta e Paolo Rossi – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ANCHE ADRIANO PANATTA HA VOLUTO SALUTARE PAOLO ROSSI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.