MURRAY PIEGA DEVVARMAN

Il numero 4 mondo supera DevVarman al termine di un match bello per un'ora. Almagro perde netto da Benneteau. Avanza Feliciano Lopez, Simon la spunta al quinto set
mercoledì, 31 Agosto 2011

Flushing Meadows 31 Agosto – Mentre le ragazze iniziano il secondo turno, il tabellone maschile si concede una coda di primi turni. Il principale protagonista degli incontri pomeridiani è Andy Murray, eterno numero 4 del mondo. A lui si affiancano le teste di serie Nicolas Almagro (10), Gilles Simon (12), Feliciano Lopez (25), oltre a Roddick e Isner che giocheranno nella notte italiana, e Del Potro impegnato con Volandri nel match raccontato qui.

Andy Murray, ancora alla ricerca delle due settimane che gli cambino la carriera, ha fatto il suo esordio contro il numero 64 della classifica Somdev DevVarman. I due han dato luogo ad un match assai divertente nella sua prima parte, prima che il tennis creativo dell’indiano si appannasse lanciando Murray verso la vittoria.

Il primo set è infatti stato decisamente bello ed equilibrato, non tanto per una prestazione incolore del favorito, ma per l’ottimo gioco messo in mostra da DevVarman, degno rappresentante della scuola indiana, sia pure americanizzata. Sorpreso dal tennis brillante dell’avversario Murray cede il servizio in apertura e riesce nel controbreak solo nel sesto game.

Da lì il punteggio segue i servizi fino al tie-break, deciso da un rovescio steccato da DevVarman sul 3-3 che si trasforma nel minibreak decisivo. Murray si porta infatti 6-3 e chiude al terzo set point con il proprio servizio.

L’inizio del secondo set per un attimo fa pensare ad un match ormai girato in favore dello scozzese, che strappa il servizio indiano nel primo game. DevVarman replica ancora una volta con il controbreak, ma sono gli ultimi istanti in cui riesce a fare match pari. Dal 2-1 in suo favore  Somdev perde nove giochi consecutivi che non solo sugellano il 6-2 del secondo set ma regalano al britannico un vantaggio di 4-0 che mette virtualmente la parola fine al match.

Rimane infatti solo il tempo di un ultimo guizzo di DevVarman che sul 5-2 recupera uno dei due break di svantaggio, ma finisce per cedere nuovamente il servizio nel game successivo, regalando a Murray il successo per 7-6(5) 6-2 6-3.

Nel secondo turno Andy avrà un avversario non semplice in Robin Haase. facile vincitore su Rui Machado.

Prima dell successo di Murray era sceso in campo il più improbabile dei top-10, Nicolas Almagro, opposto alla quieta esperienza di Julien Benneteau. Il francese ha confermato l’ottima condizione sfoderata a Winston-Salem, dove ha raggiunto la finale persa senza sfigurare contro John Isner. Lo spagnolo invece ha mostrato ancora una volta i suoi limiti mentali, perdendo con un nettissimo 6-2 6-4 6-3 un match in cui ha avuto più palle break dell’avversario (13 a 10), ma ne ha sfruttata solo una, contro le  sei del positivo transalpino.

Tra la vittoria netta di Murray e la sconfitta altrettanto netta di Almagro si piazza il successo in cinque set del numero 12 Gilles Simon. Il transalpino si è lasciato sorprendentemente invischiare in una lunga lotta da Ricardo Mello, trentenne senza particolari guizzi nella carriera ed appena numero 113 delle ultime classifiche.

Simon ha finito per vincere 3-6 6-3 6-4 3-6 6-4 al termine di cinque set, tutti decisi da un singolo break. A complicare la vita di Simon la scarsa capacità si realizzare le palle break con uno score di 3/15 ed una certa inefficacia nel prendere il controllo del gioco sul servizio del brasiliano.

Vince invece senza troppi problemi l’altro spagnolo Feliciano Lopez che ha rifilato un chiaro 6-2 6-4 6-4 al numero 127 dell’ultima classifica Tatsuma Ito. Anche in questo match la concretezza di Lopez (una novità degli ultimi mesi) è stata la chiave nella differenza di punteggio. Il numero 26 del mondo ha infatti sfruttato 4 palle break su 7, Ito nessuna delle cinque.

Per la Spagna avanza anche Guillermo Garcia-Lopez, che si è salvato al tie-break del quinto set da una brutta sconfitta nel derby contro Daniel Gimeno-Traver, decisamente meno avvezzo di Garcia-Lopez al cemento americano, ma capace oggi di conquistare più punti del vincitore sulla strada che ha portato al  6-3 1-6 7-6(1) 4-6 7-6(4) finale. Sarà lui il prossimo avversario di Gilles Simon.

Denis Istomin sorprende Ryan Sweeting e lo elimina in quattro set nonostante il fattore campo ed i recenti risultati negativi dell’uzbeko. Vasek Pospisil lascia solo quattro game a Lukas Rosol, mentre Diego Junqueira e Rogerio Dutra Silva vincono per i ritiri di Karol Beck e Louk Sorensen. Il brasiliano, già ripescato per il ritiro di Robin Soderling, si guadagna così il titolo di super lucky-loser.

Per ulteriori informazioni sul Major newyorkese clicca qui:


Nessun Commento per “MURRAY PIEGA DEVVARMAN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • MURRAY RIMONTA, SPRECA E SI ESALTA Il numero quattro del mondo recupera due set di svantaggio a Robin Haase e raggiunge il terzo turno dello US Open. Young esalta la folla contro Wawrinka. Avanti Del Potro e Simon
  • SIMON SPEGNE DELPO Il transalpino contiene Del Potro e vince in quattro set. Murray supera Lopez senza difficoltà. Negli ottavi dello US Open anche Andy Roddick, Donald Young e John Isner
  • PIM PIM RINASCE, MELZER TRADISCE, L’INDIA SORPRENDE La Coppa Davis regala storie di ogni tipo. L'India sorprende la Serbia ed è 1-1. Melzer crolla con Chardy e la Francia vola 2-0. Joachim Johansson risorge e regala il 2-0 alla Svezia contro la Russia
  • DJOKOVIC CON NADAL, PER FEDERER C’È FERRER TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: il serbo, nella potenziale semifinale, affronterà Rafael Nadal, mentre dalla parte dello […]
  • SERBIA E FRANCIA: CHE BRIVIDI! Le finaliste della passata edizione rischiano ma staccano il biglietto per i quarti. Decisivi Chardy per la Francia e Troicki per la Serbia. Bene anche la Svezia
  • MADRID, NON C’E’ BLU CHE TENGA Il coro di proteste è quasi unisono e quello che più sorprende è la schiettezza dei giocatori, pronti anche a rendersi impopolari di fronte all'organizzazione pur di sottolineare la loro verità

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.