ANDY MURRAY: “CON LENDL HO PASSATO IL MIGLIOR PERIODO DELLA MIA CARRIERA”

Lo scozzese commenta positivamente la sua miglior stagione sulla terra battuta e ammette di aver preso alcuni di giorni di riposo dopo la finale del Roland Garros e in attesa di ritrovare Ivan Lendl nel suo box.
mercoledì, 15 Giugno 2016

Tennis – Ha appena concluso la sua miglior stagione di sempre sulla terra battuta. Un tempo Andy Murray era quasi allergico al rosso, ma in questo 2016 ha raggiunto la semifinale a Monte Carlo, le finali di Madrid e del Roland Garros e ha vinto il titolo al Foro Italico nella finale contro Novak Djokovic: “Mai nella mia vita avevo fatto così bene sulla terra rossa. Infatti ho dovuto prendermi un periodo di riposo per recuperare bene e iniziare la stagione sull’erba” dice il vincitore di due Slam in carriera a puntodebreak.com. “Ho preso cinque giorni di riposo, non facendo praticamente nulla da lunedì a venerdì della scorsa settimana. Ora sono pronto e molto contento di iniziare la stagione sull’erba”.

Il tennista di Dunblane si dice molto soddisfatto dei risultati ottenuti in stagione e confessa, quasi in controtendenza rispetto alla maggior parte dei colleghi, che i match giocati sulla terra possono aiutare anche in vista dei tornei sull’erba: “Penso che il fatto di aver giocato tanto sul rosso possa aiutarmi. Sono stato tanto in campo, ho vissuto diverse situazioni, tante partite e tanti game. Questo può essermi di notevole aiuto”.

E poi qualche considerazione sul ritorno di fiamma con Ivan Lendl. Le aspettative, ovviamente, sono tante. Del probabile rinnovo del rapporto tra il tennista e l’allenatore che lo aveva portato alla vittoria di due Slam si è iniziato a parlare all’indomani della separazione tra Murray e Amelie Muresmo. Ora è tutto ufficiale e Lendl ha preso nuovamente posto nel box del suo pupillo Andy Murray: “Con Ivan ho attraversato il periodo di maggior successo della mia carriera. So cosa può offrirmi, ha grande esperienza e mi aiuta psicologicamente, soprattutto nei grandi eventi. Ed è quello il mio obiettivo, fare bene ed essere competitivo nelle grandi occasioni”.

Intanto si inizia con il Queen’s, torneo che Andy Murray cercherà di vincere per la quinta volta in carriera e che lo ha visto protagonista della vittoria contro Nicolas Mahut al primo turno: “È un grande obiettivo. Si tratta di un evento importante, ma non è mai facile giocare qui e arrivare fino in fondo”.

Foto: Andy Murray e Ivan Lendl (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ANDY MURRAY: “CON LENDL HO PASSATO IL MIGLIOR PERIODO DELLA MIA CARRIERA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.