ANDY MURRAY È OTTIMISTA IN VISTA DELLA PROSSIMA STAGIONE

L’ex numero 1 del mondo è ottimista in vista della prossima stagione
giovedì, 23 Dicembre 2021

Tennis. Andy Murray ha mostrato segnali confortanti durante l’esibizione di Abu Dhabi. Nel corso di una recente intervista a ‘Sport Klub’, l’ex numero 1 del mondo ha rivelato cosa si prova ad affrontare i Big 3.

La prima cosa che mi viene in mente quando si parla di Novak è l’Australia, lì è inavvicinabile. Batterlo è una missione quasi impossibile.

Penso abbia vinto nove titoli, un risultato pazzesco. In generale, è difficile contro Novak su tutte le superfici, ma lì in particolare, perché tutto gli si addice, soprattutto le superfici“ – ha analizzato il tre volte campione Slam.

Abbiamo giocato anche sull’erba, l’ho battuto due volte, forse ho trovato il modo di affrontarlo.

Contro Federer invece ho perso diverse partite importanti sull’erba, quindi posso dire che è un po’ più dura contro di lui che contro Novak a Wimbledon.

Sulla terra non c’è dubbio che la cosa peggiore sia trovare Nadal dall’altra parte della rete. È forse il compito più difficile nel mondo dello sport batterlo sulla superficie più lenta. Soprattutto a Parigi.

È completamente diverso quando giochi contro di lui su un’altra superficie. Non sto dicendo che sia facile, ma è molto più facile che sulla terra battuta“ – ha aggiunto.

Murray è fiducioso in vista della prossima stagione: “Ho giocato contro Evans, Nadal e Rublev. Tre stili diversi, tre abbinamenti di altissima qualità. È positivo che il corpo sia in ottime condizioni, che ho sopportato questa intensità di partite.

Certo, ci sono stati anche segmenti negativi, soprattutto nella finale contro Rublev. C’è del lavoro da fare, ma in generale posso ritenermi soddisfatto.

Amo giocare in Australia. Vorrei aver vinto una delle mie finali lì. Ho giocato la partita decisiva con Novak quattro volte e una semifinale brutale [nel 2012, ndr]. Ho perso una finale contro Federer.

Realisticamente non ho nulla di cui vergognarmi, considerando quello che hanno fatto tutti questi ragazzi. Sono i migliori della storia. Forse avrei meritato di vincere il titolo almeno una volta, ma non è successo.

Nel complesso, però, Melbourne è uno dei miei posti preferiti per giocare a tennis“.


Nessun Commento per “ANDY MURRAY È OTTIMISTA IN VISTA DELLA PROSSIMA STAGIONE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.