ANDY MURRAY: “VORREI LAVORARE ANCORA CON LENDL”

Dopo la sua prima vittoria in Roma ecco che Andy Murray esprime il suo più grande desiderio: riavere Lendl come coach
mercoledì, 18 Maggio 2016

Tennis. Andy Murray ha appena vinto Roma, festeggiando il suo 29esimo compleanno nel migliore dei modi, nel giorno in cui il Foro Italico eleggeva il suo nuovo gladiatore. Lo scozzese però il regalo più bello vuole regalarselo in panchina, ritrovando come coach la persona, professionalmente parlando, più importante della sua vita.

In passato ne abbiamo parlato e ho sempre detto che mi piacerebbe lavorare di nuovo con Ivan, ma all’epoca il tempo era un problema. Se però stavolta potesse funzionare, mi piacerebbe, ma deve andare bene ad entrambi. Chi è stato il numero uno nel mondo, come Ivan e Amelie, sa bene quanto tempo ci voglia per fare la differenza e avere un reale impatto“.

Ma quale sarebbe il problema alla base del tutto, lo spiega meglio il campione olimpico in carica: “Prendete Boris (Becker, ndr): lui sta tanto con Novak, gli dedica un sacco di tempo, ma quando non è così, può diventare difficile. Di solito, è il viaggio a rappresentare un problema, ma sono disposto a fare dei compromessi su dove allenarmi e tutto il resto. A Miami è stato bello, perché Ivan era lì vicino e quello è un posto dove mi piace stare”.

Che di fondo ci sia anche il poco amore di Lend per i viaggi in aereo? “Quando l’ho saputo, è stata una vera sorpresa per me perché sapevo che era solito prendere un sacco di sonniferi durante i voli più lunghi. Comunque sia, le probabilità che la questione allenatore venga risolta entro il Roland Garros sono scarse, ma ci sarà tempo per farlo prima di Wimbledon e probabilmente cercherò di parlare con un paio di persone la prossima settimana, anche se non c’è ancora niente di deciso“, ha confessato al Guardian Murray.

 


Nessun Commento per “ANDY MURRAY: "VORREI LAVORARE ANCORA CON LENDL"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.