ANNACONE BENEDICE KHACHANOV: “LO VEDO TOP FIVE”

Paul Annacone parla del tennista russo e del suo ex assistito

Tennis. Paul Annacone, uno che di tennis ne capisce e non poco, ha ripercorso i suoi anni con Federer e la sua seconda parte di carriera.

“Ricordo di aver parlato degli obiettivi principali con Roger nel 2010. Prima di iniziare a lavorare disse: ‘Voglio provare a vincere di nuovo un Major e tornare il numero uno del mondo. Nel 2012, con la vittoria a Wimbledon, sono successe entrambe le cose. Per me è stato un onore essere anche solo una piccola parte di questo processo incredibile. Roger passa poco tempo a pensare alle cose che sono fuori dal suo controllo. Penso che questa sia una delle ragioni del suo grande successo”.

Si è poi parlato di uno dei giocatori più promettenti del circuito: “In termini di gioco, è uno studente molto astuto. Lo scorso anno ha giocato probabilmente il suo miglior tennis; quest’anno è riuscito a farlo solo nella prima parte della stagione. Vedo Karen Khachanov come un futuro top 5Il suo atteggiamento in campo è molto positivo, gioca bene anche a rete. Sa come usare gli angoli e difficilmente manca una volèe”.

Nel frattempo Federer parla del percorso di crescita affrontata in questi ultimi anni: “Penso di aver affrontato un lungo processo per migliorare la mia forza mentale. Mi ci sono voluti quasi tre anni per conoscermi meglio sul campo. Penso di aver trovato il giusto equilibrio tra vittorie e sconfitte, speravo di giocare per altri 15-20 anni e decisi che avrei agito di conseguenza. Non avrei mai più voluto perdere un partita a causa della mia fragilità mentale. Credo di essere riuscito in questo intento. Certo che mi innervosisco ancora, ma sono in grado di trovare la fiducia dentro me stesso. È davvero interessante analizzare la mia evoluzione nel corso di questi anni.”, ha dunque concluso il 20 volte campione negli Slam.


Nessun Commento per “ANNACONE BENEDICE KHACHANOV: "LO VEDO TOP FIVE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.