AO 2020: FEDERER SI SALVA AL QUINTO, FUORI TSITSIPAS

Lo svizzero ha avuto bisogno del super tie-break per avere la meglio su John Milllman, il greco invece è stato battuto da Milos Raonic

TENNIS – Ha rischiato tantissimo, soprattutto pensando che nel quinto e decisivo set è stato prima indietro di un break e poi sotto 8-4 al super tie-break, ma Roger Federer ha tirato fuori quel qualcosa in più che lo ha reso il campione che è e alla fine è riuscito ugualmente a portare a casa la vittoria contro John Millman, assicurandosi il passaggio agli ottavi di finale degli Australian Open 2020.

La storia sembrava ripetersi quindi dopo il clamoroso ko che lo svizzero aveva subito contro l’australiano agli Us Open de 2018, stavolta però Federer non ne ha voluto sapere di perdere, e dopo quattro ore di straordinaria “battaglia” ha potuto tirare un bel sorriso di sollievo, unito ad una notevole dose di orgoglio per aver messo in tasca addirittura la vittoria numero 100 a Melbourne. Nel primo set Federer è partito un po’ a rilento andando subito sotto di un break, ma nel nono game ha trovato il modo di rimettersi in carreggiata strappando il servizio a Millman per il momentaneo 5-4. L’australiano però ha approfittato di un altro passaggio a vuoto dello svizzero, che dopo il cambio di campo ha perso di nuovo la battuta a “zero”, e il primo parziale si è chiuso così sul 6-4 in favore di Millman. Nel secondo parziale quindi Federer ha provato a reagire, ma ha avuto bisogno del tie-break (vinto comunque nettamente 7 punti a 2) per rimettersi in partita, e una volta riequilibrato il punteggio ha sfruttato l’occasione avuta nel decimo game della terza frazione per assicurarsela sul 6-4.

A quel punto la sensazione era che Federer potesse vincere agevolmente in quattro set, ma Millman non ha mollato di un millimetro, e grazie al break quasi improvviso ottenuto nel settimo gioco (sfruttando l’unica palla break avuta a disposizione) è riuscito ad allungare la sfida al quinto e decisivo parziale. Federer in quel momento è sembrato un po’ disorientato e l’australiano ne ha approfittato per strappargli subito il servizio, ma lo svizzero ha reagito prontamente conquistando l’immediato e fondamentale contro-break del 2-2. L’incontro è poi approdato al super tie-break, non senza che Federer abbia dovuto annullare altre due pericolosissime palle break nel corso del settimo game, ma nel momento decisivo lo svizzero ha saputo trovare la forza di risalire la china dall’8-4 in favore del suo avversario, dando vita ad una grande rimonta che gli ha permesso di vincere la frazione 10 punti a 8 tra gli applausi del pubblico della “Rod Laver Arena”. Anche perché grazie a questo successo Federer è diventato il primo giocatore della storia a vincere 100 partite in due differenti tornei del Grande Slam.

RAONIC

Ha giocato un match di altissimo livello poi Milos Raonic, che sulla “Margaret court Arena” è sembrato quello dei giorni migliori nella vittoria portata a casa abbastanza a sorpresa in tre set (7-5 6-4 7-6 il punteggio finale in suo favore) contro il numero 6 del seeding Stefanos Tsitsipas. Il canadese è stato solidissimo al servizio per tutta la durata dell’incontro, ha mantenuto sempre alta la concentrazione e alla lunga ha ha meritato di eliminare il semifinalista dello scorso anno. Tsitsipas invece deve fare mea culpa per non essere riuscito ad esprimersi come avrebbe voluto, e adesso può solo guardare avanti sperando di riuscire a cancellare velocemente questa grande delusione.

(Nella foto Roger Federer – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AO 2020: FEDERER SI SALVA AL QUINTO, FUORI TSITSIPAS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.