AO DAY 2: ESORDIO PER RAFA NADAL E ANDY MURRAY

Lo spagnolo e il britannico sono opposti rispettivamente a Fernando Verdasco e Alexander Zverev. Tra le donne primo impegno per Garbiñe Muguruza e Simona Halep. In campo anche gli italiani Cecchinato, Fognini e Bolelli.

TENNIS – Melbourne. Seconda giornata di gioco a Melbourne Park per il primo, attesissimo slam della stagione 2016. Si chiude il primo turno con l’esordio dei tennisti inseriti nella parte bassa del tabellone. Scendono in campo Rafael Nadal e Andy Murray, Garbiñe Muguruza e Venus Williams, Simona Halep e Victoria Azarenka, ma anche Lleyton Hewitt, al suo ultimo slam in carriera e il vincitore dell’edizione 2014 Stan Wawrinka. Ecco il programma della giornata sui campi principali.

Rod Laver Arena ore 11 (1 di notte in Italia). Garbiñe Muguruza vs Anett Kontaveit (H2H 0-0). Si parte subito forte con l’esordio nel torneo della numero 3 del mondo e del seeding Garbiñe Muguruza. La spagnola affronta un impegno tutto sommato leggero contro l’estone numero 85 del mondo Anett Kontaveit. L’anno scorso la sua corsa si era interrotta al quarto turno contro Serena Williams, ma a 12 mesi di distanza l’iberica classe 1993 ha conquistato la top ten e ha quantomeno l’ambizione di vincere un major in questa stagione.

Venus Williams vs Johanna Konta (H2H 0-0). Come nel match precedente, anche in questo caso si tratta del primo incontro tra la veterana Venus Williams e la britannica Johanna Konta. La maggiore delle sorelle Williams è riuscita a riconquistare la top 10 durante la scorsa stagione. Probabilmente non andrà in fondo al torneo, ma resta avversaria difficile da battere per chiunque. Figuriamoci per la numero 47 del mondo, una tennista che non ha ancora vinto un titolo Wta.

Rafael Nadal vs Fernando Verdasco (H2H 15-2). Ha un fascino da partita certamente non di primo turno il derby spagnolo tra i mancini Rafael Nadal e Fernando Verdasco. E in effetti uno dei 17 precedenti tra i due connazionali ha avuto come teatro proprio la semifinale qui a Melbourne. Era il 2009 e Nadal e Verdasco si massacrarono sulla Rod Laver Arena regalando spettacolo ed emozioni. Per Rafa si aprirono le porte della finale e del suo unico trionfo a Melbourne. Per Verdasco quella fu una performance di altissimo livello, che lo proiettò verso uno dei momenti migliori della carriera. Ora le cose sono cambiate. Il mancino di Manacor sta ritornando in forma dopo il soffertissimo 2015. Quello di Madrid non vince un torneo da Houston 2014. Il numero 5 del mondo è dunque nettamente favorito. Servono poco al morale di Verdasco le due vittorie ottenute a Miami (2015) e Madrid (2012) negli ultimi tre incontri. Rafael Nadal ha uno score di 3-0 quando in palio c’è un major.

Rod Laver Arena ore 19 (9 di mattina in Italia). Lleyton Hewitt vs James Duckworth (H2H 0-0). La sessione serale della Rod Laver Arena si apre con un altro derby, stavolta tra due australiani. Il beniamino di casa Lleyton Hewitt, che al termine del suo cammino a Melbourne chiuderà la carriera, affronta per la prima volta in carriera il classe 1992 James Duckworth. Il pubblico potrebbe fare la parte del leone e spingere l’ultimo australiano a vincere uno slam verso una permanenza più lunga possibile nel tabellone del torneo. Duckworth, invece, per una sorta di spirito di rinnovamento generazionale, potrebbe farsi ingolosire dalla prospettiva di aver messo fine alla carriera del blasonato connazionale.

Victoria Azarenka vs Alison Van Uytvanck (H2H 0-0). Di nuovo le donne in campo per l’ultimo match di giornata sul campo principale di Melbourne Park. Esordio nel torneo per la due volte vincitrice Victoria Azarenka, opposta ad Alison Van Uytvanck. Per la belga si tratta di un impegno molto duro, soprattutto in considerazione del fatto che la sua avversaria viene dalla vittoria a Brisbane e ha dichiarato che l’Australia le regala “un’energia speciale”.

Margaret Court Arena ore 11 (1 di notte in Italia). Madison Keys vs Zarina Diyas (H2H 0-0). È un classico match di apertura di sessione. Nessun precedente tra le due tenniste, ma pronostico a favore della statunitense classe 1995 e numero 15 del seeding.

Andy Murray vs Alexander Zverev (H2H 0-0). Esordio nel torneo anche per il numero 2 del seeding e del mondo Andy Murray. Quello che attende il vincitore, con la sua Gran Bretagna, della Coppa Davis 2015 è un match che sa tanto di scontro generazionale. Di fronte a lui si presenta Alexander Zverev, tedesco di 10 anni più giovane. Il tennista nato a Glasgow, però, ha un conto aperto con il torneo ed è pronto ad arrivare fino in fondo – magar vincendo – dopo le quattro finali giocate in carriera. E anche i bookmakers sono dalla sua parte.

Jarmila Wolfe vs Anastasija Sevastova (H2H 0-0). Come succede spesso nella terra dei canguri, l’ultimo match di sessione ha per protagonista un tennista o una tennista di casa. Una regola che non è venuta meno per Jamila Wolfe, slovacca naturalizzata dal 2009, che affronta Anastasija Sevastova. Nessun precedente tra le due. Pronostico in favore della Sevastova, se non altro per una migliore posizione nel ranking Wta.

Simona Halep vs Shuai Zhang (H2H 1-0). Nell’unico precedente tra le due tenniste, giocatosi a Indian Wells nel 2012, la romena numero 2 del mondo e del torneo ha asfaltato la cinese lasciandole la miseria di due game. Da allora di acqua sotto ai ponti ne è passata tanta. Già, perché Simona Halep ha scalato la classifica ed è una delle più accreditate contendenti per la vittoria dello slam australiano. Pronostico nettamente in suo favore.

Stanislas Wawrinka vs Dmitry Tursunov (H2H 1-1). Un rientro sui campi non certo facile per il russo, che è stato assente dalle competizioni per quasi tutto il 2015 rientrando nel torneo di casa a Mosca. Di fronte si troverà il vincitore dell’edizione 2014 del torneo, quel Wawrinka capace di sbarazzarsi di Novak Djokovic prima e Rafael Nadal poi durante quel magico gennaio. I precedenti sono in parità, ma risalgono a Kuala Lumpur 2013 (vittoria per lo svizzero) e addirittura a Sydney 2008 (vittoria per il russo). Stan the man favorito da classifica, palmares e anche dai bookmakers.

Hisense Arena ore 11 (1 di notte in Italia). Adrian Mannarino vs Sam Groth (H2H 1-1). Il padrone di casa Sam Groth (67 Atp), uno dei tennisti con il servizio più potente del circuito, si trova di fronte il francese numero 48 del mondo. Il supporto del pubblico amico potrebbe essergli d’aiuto contro un tennista dato per favorito e in grado di creargli difficoltà in entrambi i precedenti giocati, tuttavia terminati con una vittoria per parte.

Karolina Pliskova vs Kimberly Birrel (H2H 0-0). Esordio nel torneo per la numero 9 del tabellone Karolina Pliskova, che si trova davanti Kimberly Birrel. Si tratta del primo incontro tra le due tenniste, un match che sulla carta non presenta alcuna difficoltà per la vincitrice di 4 titoli Wta.

Ana Ivanovic vs Tammi Patterson (H2H 0-0). Ancora un’australiana in campo per il terzo match di giornata sulla Hisense Arena. Tammi Patterson, nata proprio qui a Melbourne nel 1990, gioca contro la vincitrice 15 titoli Wta Ana Ivanovic. Un impegno molto gravoso per lei contro la numero 20 del torneo e vincitrice di uno Slam in carriera.

Bernard Tomic vs Denis Istomin (H2H 2-1). In chiusura di giornata, scende in campo un altro padrone di casa, ma stavolta il pronostico è dalla sua parte. Bernard Tomic ha vinto due dei tre precedenti contro Denis Itsomin. Classifica, pubblico e pronostico sono tutti dalla sua parte. Insomma, il match potrebbe essere a senso unico. Ma è sempre la testa di Tomic a decidere le sue prestazioni in campo.

Italiani in campo. Marco Cecchinato fa il suo esordio nel torneo nell’ultimo match in programma sul campo 5 in sessione mattutina. Affronta ancora una volta quel Nicholas Mahut che lo ha recentemente eliminato nelle qualificazioni del torneo di Sydney nell’unico precedente tra i due. Sul campo 8, invece, in apertura di sessione (all’1 di notte in Italia) c’è Fabio Fognini vs Gilles Muller. Nessun precedente tra i due, ma ruolo di favorito che spetta al tennista ligure. Alla stesse ora, gioca il primo match nel torneo anche Simone Bolelli, sul campo 11 contro lo statunitense Brian Baker (H2H 0-0).

Altri match interessanti. Milos Raonic vs Lucas Pouille, Angelique Kerber vs Misaki Doi (Campo 2); David Ferrer vs Peter Gojowczyk, Kevin Anderson vs Rajeev Ram (Campo 3); Gael Monfils vs Yulchi Sugita (Campo 6); Feliciano Lopez vs Daniel Evans (Campo 13); Jack Sock vs Taylor Fritz (Campo 14).

Qui il programma completo della giornata.

Foto: Rafael Nadal durante una sessione di allenamento a Melbourne Park (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AO DAY 2: ESORDIO PER RAFA NADAL E ANDY MURRAY”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.