AO: GIORGI CHE PECCATO, MA GRANDE VENUS

Camila Giorgi dà spettacolo anche al terzo turno dell'Australian Open contro Venus Williams, ma si scioglie sul più bello facendosi rimontare da una eccellente ex numero uno. Sonnecchia per un set, ma rimonta Serena. Avanzano Radwanska, Cibulkova e Mugurura
venerdì, 23 Gennaio 2015

Melbourne (Australia). Termina tra gli applausi e tra tanti rimpianti l’Australian Open di Camila Giorgi, La 23enne marchigiana dà spettacolo anche nel terzo turno contro Venus Williams, si porta avanti di un set e di un break, con tre palle per il 5-2 pesante nel secondo, ma da quel momento subisce la veemente reazione della ex numero uno, che in qualche modo riesce a risalire la china e ad imporsi per 4-6 7-6(3) 6-1, conquistando gli ottavi di finale e soprattutto disinnescando la bomba Giorgi. Ora affronterà Agnieszka Radwanska, che non ha problemi contro Varvara Lepchenko. Supera il terzo turno anche la sorella di Venus, Serena, ma per farlo deve rimontare, dopo aver perso il primo set contro l’ucraina Elina Svitolina. La numero uno del mondo potrà ora cercare la rivincita contro Garbine Muguruza, che l’aveva battuta allo scorso Roland Garros e che si qualifica per gli ottavi superando in tre set Timea Bacsinszcky. Infine, continua la sua marcia anche la finalista del 2014 Dominika Cibulkova, che ha la meglio in due su Alize Cornet.

Ad un passo dal traguardo. Camila Giorgi arriva davvero ad un passo dal mettere a segno l’upset contro Venus Williams e dal centrare la prima qualificazione per gli ottavi di finale all’Australian Open. La sua sconfitta è una vero peccato, ma per un’ora e mezzo, l’italiana di origini argentine dà spettacolo come poche sono in grado di fare nel circuito, mettendo alle corde la più anziana delle Williams e meritandosi sia i complimenti di Brad Gilbert su Twitter, che quelli della sua avversaria Venus nel dopo gara: “Ha un potenziale da prime dieci ed un big game”. Purtroppo però, alla Giorgi manca qualcosa nel momento decisivo, quando il punteggio recita 6-4 4-2 0-40 in suo favore e la conversione di una delle tre palle break può mandarla a servire per il match con un vantaggio pesantissimo da gestire. In quel momento Camila commette almeno due errori evitabili e da lì, di fatto, la partita gira in favore della sua esperta avversaria, che aspettava soltanto un calo della giovane rivale, fino a quel momento irresistibile, per far valere la sua esperienza e cambiare il match. La Giorgi alla fine a servire per il match ci arriva, dopo essere stata per due volte a due punti dal match, ma complice anche il nono dei suoi 15 doppi falli complessivi, finisce per perdere malamente la battuta a zero, ritrovandosi pochi minuti dopo con due set point da fronteggiare sul punteggio di 5-6, 15-40. In quel momento Camila è brava a risalire la china, ma nel tiebreak Venus non le lascia scampo, aggiudicandoselo per 7 punti a 3. Sostanzialmente l’equilibrio si rompe in questo momento e anche se il 6-1 che chiude la partita è più severo rispetto a quello che si vede in campo, la Williams conduce in porto la partita senza problemi dopo due ore e 26 minuti di gioco. Venus torna agli ottavi a Melbourne dopo cinque anni e ora affronterà Agnieszka Radwanska, una delle giocatrici che migliore impressione hanno destato in questa prima settimana. La polacca strappa il pass per la sfida con la ex numero uno, battendo l’ostica Varvara Lepchenko per 6-0 7-5.

Serena a rallentatore. Passa agli ottavi anche la numero uno del mondo Serena Williams, nonostante un set di ritardo, accumulato a causa di una partenza lenta contro l’ucraina Elina Svitolina.  14 errori non forzati di Serena ed un’avversaria decisamente in palle con i colpi di inizio gioco portano la tennista esteuropea al 6-4 nel primo set, ma ciò nonostante non si può dire che la Williams abbia mai rischiato di perdere seriamente. L’americana rimane infatti sempre in controllo, dando la sensazione che nel momento in cui il colpi inizieranno ad entrare in campo per la sua avversaria non ci sarà scampo. Ed infatti in pochi minuti l’americana trova la quadra, scappa sul 4-0 nel secondo e seppellisce di vincenti la sua avversaria per il 6-2 che manda la partita al terzo. Il parziale decisivo poi è un autentico monologo dell’americana, che aggredisce la Svitolina da tutti gli angoli del campo, togliendole qualsiasi tipo di sicurezza e servendole un amaro bagel. 4-6 6-2 6-0 il finale in favore di Serena, che ora affronterà Garbine Muguruza, sua carnefice al secondo turno del Roland Garros 2014. Anche la spagnola chiude il suo match di oggi offrendo un bagel alla sua avversaria, Timea Bacsinszcky, svizzera di talento, ma sempre molto discontinua. Al contrario della sua prossima avversaria, la bella iberica non deve rimontare nel punteggio, ma si impone per 6-3 4-6 6-0. Passa agli ottavi di finale anche la finalista del 2014 Dominika Cibulkova, che rimonta per due volte un break di svantaggio nel primo set contro un’insicura Alize Cornet, imponendosi per 7-5 6-2, anche e soprattutto grazie ai 37 errori non forzati della tennista francese.

Nella foto Camila Giorgi alla risposta (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AO: GIORGI CHE PECCATO, MA GRANDE VENUS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • AO: SERENA, VENDETTA CON BRIVIDO. ETERNA VENUS La numero uno del mondo rimonta un set di svantaggio contro la Muguruza, sua carnefice nello scorso Roland Garros. Ora affronterà Cibulkova, che ha messo fine in tre set alla corsa della […]
  • AO: AVANTI LE WILLIAMS, GIORGI DELUXE A Melbourne secondo turno superato da Serena e Venus. Quest’ultima ora se la vedrà con Camila Giorgi, che dopo aver sconfitto la Pennetta non ha fallito la prova del nove con la Smitkova. […]
  • AUS OPEN, WILLIAMS: “NON VOGLIAMO FERMARCI” Serena e Venus, dopo le vittorie nei rispettivi singolari, promettono battaglia per il resto del torneo. Kvitova e Radwanska rispondono sul campo, Vika Azarenka è pronta a recitare il […]
  • US OPEN: MASHA SULLA STRADA DI SERENA PER LA STORIA La russa estratta nella metà della Williams, che potrebbe ritrovare la Bencic ai quarti. Simona Halep, nella parte bassa, può trovare in semifinale Caroline Wozniacki, finalista del 2014, […]
  • AUSTRALIAN OPEN, IL PAGELLONE FEMMINILE Va in archivio il primo slam dell’anno. Trionfa Serena, ma Masha lotta. Ritorna in scena Venus Williams, mentre fa la sua fragorosa comparsa la Keys. Deludono in tante, le italiane non […]
  • AO: SERENA CON CARO E PETRA, MASHA CON HALEP E IVANOVIC Sorteggiato il tabellone femminile. La numero uno del mondo trova la ceca nell'eventuale semifinale, per la Sharapova possibile incrocio con la Halep. È subito derby Pennetta-Giorgi. Buono […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.