ATP: A BRISBANE FEDERER RIMONTA UN OTTIMO MILLMAN

I risultate della seconda giornata di secondi turni per i tornei ATP della settimana

Tennis. Si completa il tabellone per quanto riguarda gli incontri di secondo turno a Brisbane, in Australia. Nel torneo di avvicinamento agli Australian Open rischia tantissimo il recente campione di Davis Cup Roger Federer, il quale deve rimontare da sotto di un set contro il padrone di casa John Millman, in grande spolvero nell’ultima parte della scorsa stagione. Nel primo set il 25 di Brisbane riesce a trasformare una palla break sulle addirittura 6 messe a disposizione dal campione elvetico, il quale non riusce a controbattere almeno fino al secondo set, all’interno del quale deve comunque fare gli straordinari sfruttando la scarsa percentuale di realizzazione del punto con la seconda da parte di Millman; 6-4 Millman il primo e 6-4 Federer il secondo, con il risultato incredibilmente equilibrato. Nel terzo set, nonostante l’ottima prova, Federer riesce comunque a conquistare il passaggio del turno alzando nettamente il livello del suo gioco, non concedendo alcuna palla break ed entrando con estrema facilità sulla seconda palla di servizio del suo avversario. Il risultato finale è 4-6 6-4 6-3 in poco più di due ore di gioco, con Federer che per ora scaccia lo spettro eliminazione e si guadagna i quarti di finale contro la sorprendente wild card di casa James Duckworth. E’ proprio il giovane aussie che compie l’impresa di giornata andando a battere l’esperto finnico Jarkko Nieminen in tre combattuti set, rimontando proprio come Federer dallo 0-1 nel computo dei set.

Si salva al tie break del terzo set anche il colosso Sam Groth, secondo australiano ad assicurarsi i quarti dopo aver sconfitto il qualificato polacco Lukasz Kubot. Nessun problema invece per la testa di serie N.3 Milos Raonic, il quale si fa aiutare dai 17 aces messi a segno per battere in due set il kazako Mikahil Kukushkin; sulla sua strada c’è proprio Samuel Groth che sfiderà domani nel primo incontro alla Pat Rafter Arena.

A Chennai, in India, sono tre gli incontri senza storia, sempre valevoli per il secondo turno: la t.d.s. Yen-Hsun Lu batte facilmente lo spagnolo Pablo Carreno Busta, mentre il N.3 del seeding Roberto Bautista Agut riesce a fermare la corsa di quel Peter Gojowczyk che ad inizio anno è sempre uno dei migliori. Passa anche Guillermo Garcia-Lopez, il quale lascia appena due giochi al giapponese Tatsuma Ito dopo aver perso a sorpresa il tie-break del primo set.

ATP BRISBANE:

[1]R.Federer b. [WC]J.Millman 4-6 6-4 6-3

[WC]J.Duckworth b. J.Nieminen 4-6 7-6(5) 6-3

S.Groth b. [Q]L.Kubot 6-4 6-7(2) 7-6(3)

[3]M.Raonic b. M.Kukushkin 6-3 6-4

ATP CHENNAI:

[6]Y.H.Lu b. P.Carreno Busta 6-4 6-4

[3]R.Bautista Agut b. P.Goyowczyk 6-3 6-2

[5]G.Garcia-Lopez b. T.Ito 6-7(1) 6-2 6-0


Nessun Commento per “ATP: A BRISBANE FEDERER RIMONTA UN OTTIMO MILLMAN”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.