ATP: A ROTTERDAM E’ SUPER BOLELLI, FUORI GULBIS E ZVEREV

Il tennista bolognese si impone su Rosol in neanche un'ora di gioco, qualificandosi per il secondo turno dell'ATP500 di Rotterdam
lunedì, 9 Febbraio 2015

Tennis. E’ Simone Bolelli il primo qualificato al secondo turno al “42° ABN AMRO World Tennis Tournament” di Rotterdam, torneo ATP da 500 punti: il tennista bolognese ha superato l’ostacolo Lukas Rosol, ceco N.29 del ranking ATP, portando a casa il match con il punteggio di 6-3 6-1 in appena 53 minuti di gioco.

Nel primo parziale Bolelli è immediatamente scappato sul 4-1, dopo aver ottimamente trasformato due palle break, e nonostante un piccolo calo che è valso un controbreak da parte di Rosol nel sesto game, l’azzurro si è subito ripreso chiudendo grazie al terzo break del set sul punteggio di 6-3. Nel secondo set Bolelli ha alzato nuovamente il suo livello di gioco, lasciando a Rosol solamente 3 punti in risposta fino al 5-0, arrivando poi a servire senza problemi per il match e chiudendo alla seconda opportunità in neanche un’ora di gioco.

Dopo il successo odierno, Bolelli attende il vincitore della sfida fra il qualificato russo Andrey Kuznetsov e la testa di serie N.2 del tabellone Milos Raonic per sapere chi sarà il suo avversario nel secondo turno.

Negli altri incontri di giornata, ottima prova per l’austriaco Dominic Thiem che estromette dal torneo il N.6 del seeding Ernests Gulbis, amico con cui condivide il coach Gunther Bresnik. Il primo set ha visto Thiem approfittare nel miglior modo possibile delle opportunità offerte dal suo avversario, risultando oltretutto molto efficace al servizio, mentre nel secondo set Gulbis cala ulteriormente di rendimento facendo registrare percentuali bassissime di realizzazione con la prima di servizio; Thiem continua ad imporre il suo gioco riuscendo a scardinare definitivamente le difese di Gulbis e chiudendo in due set con il punteggio di 6-4 6-2.

Ha rischiato grosso il bulgaro Grigor Dimitrov, t.d.s. N.5 del torneo, che si è trovato sotto un set e un break contro l’esperto qualificato Paul Henri Mathieu, riuscendo poi a recuperare il break di svantaggio, conquistare il tie break del secondo set e vincere anche il terzo parziale, scacciando definitivamente la paura e conquistando il secondo turno contro il lussemburghese Gilles Muller, giustiziere di David Goffin in tre set nell’ultimo match in programma nella giornata. Da segnalare anche la vittoria del veterano Roberto Bautista Agut, N.7 del seeding, che ha battuto la wild card tedesca Alexander Zverev con il punteggio di 6-4 6-1.

Due i tornei ATP250 della settimana: a Memphis passano in due set Ivan Dodig su Teymuraz Gabashvili, Donald Young sul N.8 del tabellone Adrian Mannarino e l’eclettico Dustin Brown sull’australiano Marinko Matosevic. Passano invece le qualificazioni e conquistano un posto nel main draw i tre statunitensi Ryan Harrison, Austin Krajicek e Dennis Kudla oltre alla promessa “aussie” Thanasi Kokkinakis.

A San Paolo, su terra rossa, vittoria in rimonta per lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas sulla wild card locale Guillherme Clezar e successo sofferto per Pablo Cuevas sul ceco Jiri Vesely per 7-5 al terzo. Anche in Brasile si chiude il tabellone delle qualificazioni: oltre a Guido Pella, Maximo Gonzalez e Thiemo De Bakker, splendida vittoria per l’azzurro Luca Vanni che continua nella sua evoluzione battendo l’insidiosissimo Daniel Gimeno-Traver.

Foto: Simone Bolelli (vavel.com)


Nessun Commento per “ATP: A ROTTERDAM E' SUPER BOLELLI, FUORI GULBIS E ZVEREV”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.