AMBURGO: FERRER E KOHLSCHREIBER MATTATORI

Fasi conclusive dell'Hamburg Masters in terra tedesca, nei quarti di finale sono presenti il tedesco Kohlschreiber e lo spagnolo Ferrer
venerdì, 18 Luglio 2014

Quarti di finale sulla terra rossa di Amburgo per il German Open, in gara ancora 8 giocatori, neanche a dirlo, i paesi con più rappresentanti sono Germania e Spagna:

KAMKE – ZVEREV 1-2 (6-0 5-7 3-6) Alexander Zverev vince in rimonta contro Tobias Kamke nel derby tedesco. Dopo aver asfaltato il connazionale per 6-0 nel primo set, il numero 83 del mondo perde il secondo set subendo 2 break, nel terzo e nell’undicesimo gioco, un vero peccato dopo aver rimontato uno dei due break sul 5-5 e considerando anche che Kamke ha annullato 5 palle break. Zverev si impone anche nel terzo set strappando il servizio all’avversario nel primo e nel nono game mettendo il sigillo per la vittoria finale.

MAYER – LAJOVIC 2-0 (6-1 7-5) Partita che non nasconde sorprese per l’argentino Mayer il quae si disfa in 2 set del serbo Lajovic: il numero 46 del mondo fa sfoggio del suo temperamento sudamericano iniziando alla grande dopo un parziale di 5 giochi a 0. Dopo il 6-1 del primo set Lajovic prende le giuste misure del campo e si affida al servizio, la situazione di parità dura fino all’undicesimo game: basta una sola palla break a Mayer per andare in vantaggio e servire per il match. il serbo prova a recuperare il match in extremis ma non sfrutta a dovere la palla break avuta, finisce 7-5.

FERRER – ANDUJAR 2-0 (6-0 6-2) David Ferrer avrà pensato bene di finire l’incontro il prima possibile, il 32enne spagnolo sembrava aver intrapreso una corsa contro il tempo lasciando soli 2 games in 2 set di gioco al connazionale Pablo Andujar. Durissima lezione per il tennista di Cuenca che perde il derby di Valencia contro un indomito Ferrer. 6-0 6-2 in 67 minuti, probabilmente urgerà una sessione d’allenamento aggiuntiva per affrontare al meglio l’impegno della semifinale di domani.

KOHLSCHREIBER – ROSOL 2-0 (6-4 6-4) È uno dei tennisti migliori in tabellone e sulla terra tedesca riesce a dare il meglio di sé: Philipp Kohlschreiber porta avanti la sua candidatura per il titolo finale (che nel 2013 fù di Fabio Fognini) eliminando con un doppio 6-4 un pericolosissimo Rosol. Il tenista ceco era riuscito a battere il collega tedesco una settimana fa nel torneo di Stoccarda e allora il numero 26 del mondo avrà pensato di prendersi una giusta e dovuta rivincita. Nel primo set il teutonico si porta avanti sul 2-1 per poi restituire il break sul 3-3. Rosol riesce a salvare 3 palle break nel settimo gioco ma basta una sola occasione a Kohlschreiber per tornare avanti 5-4 e chiudere il set sul 6-4. Nel secondo parziale ancora vantaggio nel terzo gioco per il tedesco, ma il 30enne nativo di Augsburg riesce a tenere le debite distanze fino alla chiusura del match.


Nessun Commento per “AMBURGO: FERRER E KOHLSCHREIBER MATTATORI ”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.