ATP ATLANTA: KYRGIOS, ISNER E NISHIOKA IN SEMIFINALE

L'australiano ha battuto Fernando Verdasco in tre set, mentre il giovane giapponese ha continuato a stupire eliminando l'argentino Zeballos con un doppio 6-4
sabato, 6 Agosto 2016

TENNIS – E’ continuata la settimana magica di Yoshihito Nishioka al torneo Atp 250 di Atlanta. Sul cemento della capitale della Georgia infatti, il giovane giapponese (attualmente numero 97 del mondo), ha conquistato la prima semifinale della carriera nel circuito mondiale dopo la vittoria in due set ai danni di Horacio Zeballos.

Nishioka si è imposto con un convincente 6-4 6-4, nel quale non ha mai ceduto il servizio e non ha concesso nemmeno una palla break al suo avversario, mostrando una solidità invidiabile per essere un ragazzo di quasi 21 anni. Al giapponese è bastato conquistare due break nei game di apertura di entrambi i parziale, per poi gestire con una personalità da giocatore navigato i propri turni di battuta, fino alla vittoria finale che gli ha regalato la prima grande gioia firmata Atp.

KYRGIOS

Ha dovuto “combattere” molto di più invece Nick Kyrgios, in quello che era il quarto di finale più atteso contro la testa di serie numero 5 Fernando Verdasco. L’australiano (numero 2 del seeding americano) ha vinto in tre set (6-4 6-7 6-3) al termine di un match molto equilibrato nel quale entrambi i giocatori hanno servito bene e concesso poche occasioni. Kyrgios è stato semplicemente più bravo a sfruttare le sue, visto che sia nel primo che nel secondo set ha capitalizzato l’unica palla break avuta, costruendo poi la vittoria proprio su quell’esiguo vantaggio, dopo che nel secondo parziale Verdasco era riuscito a rimettersi in carreggiata portando a casa il tie-break 7 punti a 5.

Nick Kyrgios quindi, per un posto in finale, se la vedrà proprio contro il giovane giapponese Nishioka, in quella che sarà la prima semifinale raggiunta dall’australiano dopo quella giocata al torneo dell’Estoril in Portogallo lo scorso mese di aprile. Nella parte alta del tabellone invece, a conquistare un posto in semifinale è stato l’altro giovane talento che si sta mettendo in mostra in questo torneo, ovvero il 18enne statunitense Reilly Opelka, che ha fatto suo il “derby” a stelle e strisce contro Donald Young con un doppio 6-4 frutto di un’altra prestazione molto convincente.

Opelka infatti ha servito con un ottime percentuali di prime palle, ha concesso appena due palle break in tutto l’incontro ed è stato bravo a sfruttare quelle avute nel primo game della partita (quando si è portato sullo 0-40) e nel quinto gioco del secondo parziale, quando dal 15-40 è riuscito a strappare il servizio al suo avversario e proiettarsi verso la vittoria finale. Anche per il giovane talento statunitense, come per il giapponese Nishioka, si tratta della prima semifinale Atp della carriera.

ISNER

E per un posto in finale Opelka dovrà affrontare un’altra sfida tutta americana, ma stavolta l’ostacolo sarà ancora più duro visto che dall’altra parte della rete ci sarà John Isner, testa di serie numero uno e vincitore delle ultime tre edizioni del torneo di Atlanta. il gigante di Greensboro infatti, nell’ultimo quarto di finale di giornata, ha battuto l’altro connazionale Taylor Fritz in due set (7-5 6-4), al termine di un match in cui ha messo a segno 20 ace e vinto ben l’86 per cento di punti giocati con la prima di servizio in campo.

Nella foto Nick Kyrgios (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP ATLANTA: KYRGIOS, ISNER E NISHIOKA IN SEMIFINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.