ATP CHENGDU, AVANZA LORENZI

L'azzurro continua la sua corsa a Chengdu, su uno dei due campi cinesi su cui è in corso di svolgimento la settimana maschile. A Shenzhen occhio a Paire

TENNIS – Si riparte dalla Cina e dalla doppia tappa tra Chengdu e Shenzhen, dove il circuito maschile si è stabilito per questa settimana. Gli uomini della racchetta lasciano l’Europa per approdare in Asia e la rappresentanza azzurra è chiamata a farsi valere nei sette giorni in Oriente. Nella giornata di martedì, il nome che sale alla ribalta è quello di Paolo Lorenzi, pronto ad un’altra tornata di battaglie.

L’azzurro, impegnato a Chengdu, chiude la tabella di marcia della seconda giornata e lo fa nel migliore dei modi. Vittoria, anche se un po’ sofferta, contro l’australiano Millman: per portare a casa il successo servono tre set, il primo dei quali va nel carniere dell’italiano con il punteggio di 6-4. Il secondo, invece, va al suo avversario, che si impone 6-3, ma il 6-1 di Paolo in quello decisivo la dice lunga sulla tenuta fisica e mentale alla distanza.

Negli altri match di oggi, spiccano le eliminazioni di Stepanek e Sousa: il ceco esce di scena dopo il 6-3 6-4 incassato da Lu, il portoghese dice addio alla manifestazione cinese dopo il 7-6 6-3 di Khachanov, con il russo che vince il tie-break 7-3. Fuori dai giochi anche Federico Delbonis: l’argentino vince 6-1 il primo parziale con Lajovic, ma il serbo non si dà per vinto e ribalta la situazione con un 6-3 6-4 nei due set successivi. Stesso computo anche per Mannarino, che estromette Kudla con un doppio 6-4, intervallato da un tie-break vinto 7-2 dall’americano. Chiude la griglia del martedì la vittoria di Kevin Anderson su un altro australiano, Thompson: 6-2 6-4 per il sudafricano.

A Shenzhen, invece, non scendono in campo giocatori italiani ma c’è comunque spazio per diversi spunti interessanti. Il primo è quello relativo a Benoit Paire, che passa il turno con la rimonta ai danni di Basilashvili. Il georgiano passa in vantaggio con il 7-5 nel tie-break del primo set, ma il francese fa valere il maggior tasso tecnico e la maggiore freddezza con il 7-5 6-3 che significa rimonta e qualificazione al turno successivo. Al terzo set passa anche Kukushkin: 6-3 6-7[2] 7-6[4] a Rosol. In due set tutti gli altri incontri di giornata: Tipsarevic elimina Zhang con il punteggio di 7-6[3] 6-4, Bellucci si impone su Elias con un doppio 6-3. Vesely, Jaziri e Cervantes chiudono sempre in due parziali, servendosi però di un tie-break: fuori rispettivamente Andujar, Robert e Santillan. Chiude l’eliminazione inattesa di Garcia-Lopez, che cade sotto i colpi di Harrison: l’americano vince 7-5 6-4 e firma quella che, stando ai pronostici, è fondamentalmente l’unica sorpresa che giunge dall’altro torneo cinese.


Nessun Commento per “ATP CHENGDU, AVANZA LORENZI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.