ATP CINCINNATI: DJOKOVIC A FATICA SU SIMON, TSONGA OUT

Terzo giorno di "main draw" al "Western & Southern Open" di Cincinnati: Djokovic corre e soffre con Simon, Tsonga subito out. Ottima prova di Seppi.
mercoledì, 13 Agosto 2014

Tennis. Giornata lunga di incontri al “Western & Southern Open” di Cincinnati, con il circuito ATP che ha allietato il pubblico di casa con 12 incontri. In campo si sono viste anche le teste di serie N.1 e N.3, ovvero Novak Djokovic e Stan Wawrinka, vincitori dei propri incontri di secondo turno.

Se lo svizzero non ha molto faticato contro il qualificato Benjamin Becker, nonostante un break recuperato dal tedesco nel secondo parziale e la vittoria arrivata solo al tie-break dello stesso, al serbo è toccato fare gli straordinari contro un Gilles Simon in versione “muro di gomma”. Il 29enne nizzardo si è trovato sotto 6-3 4-2, con i tifosi sugli spalti tutti ad invocare il nome di Djokovic, ma la marcia innestata da quel punto in poi è stata travolgente anche per il N.1 del mondo; da 2-4 a 6-4 in pochi minuti e un gioco di scambi da fondo che sembrava aver intrappolato Nole nella tela del ragno. Sono serviti i colpi migliori al campione di Belgrado per strappare il servizio a Simon, che ad onor di cronaca non si è mai arreso fino all’ultimo “15”, e successivamente portare a casa un match che gli permette di continuare a sognare il “Career Golden Masters”, ovvero di diventare l’unico giocatore nella storia ad aggiudicarsi in carriera tutti i trofei “dorati” da mille punti.

Se Djokovic sembra dunque essersi ripreso da quel terzo turno di Toronto, ad essere sceso eccome di livello sembra Jo Wilfried Tsonga, campione pressoché incontrastato in Canada che ha malamente ceduto ad un ancora non irresistibile Mikhail Youzhny con il punteggio di 6-1 6-4. Va anche detto che la fatica accumulata dal francese la scorsa settimana è stata molta e forse qualche giorno di riposo/allenamento in più potrebbero permettergli una migliore condizione in vista degli U.S.Open.

Esce al primo turno anche lo spagnolo Feliciano Lopez, che a Toronto aveva raggiunto i quarti di finale, sconfitto da un sempre pericolosissimo Marin Cilic che sembra essere davvero in condizione smagliante. A fare compagnia a Lopez ci pensa Ivan Dodig, che qualche giorno fa aveva fatto sudare freddo David Ferrer non riuscendo però a chiudere un match che sembrava essergli in pugno; il croato si arrende dopo due lottatissimi tie-break a uno dei tanti oggetti misteriosi, fin qui, di questa campagna americana, ovvero il lettone Ernests Gulbis. Gulbis, che nei giorni scorsi ha dato adito a chiacchiere riguardanti una possibile “love story” (o magari semplice amicizia) con la ex N.1 del mondo Victoria Azarenka, sembra aver ritrovato quel guizzo capace di regalargli la semifinale al Roland Garros di qualche mese fa.

Per i colori azzurri si registra una buonissima vittoria di Andreas Seppi su Santiago Giraldo: il bolzanino ha ritrovato la vittoria sul cemento insieme ad un buon gioco complessivo, in tutti i fondamentali, che gli ha permesso di sfruttare ogni occasione utile conquistata con Giraldo (ben 14 le palle break) e infine di portarsi a casa la vittoria insieme ad un ticket per il secondo turno, che lo vedrà impegnato contro Youzhny.

Di seguito tutti gli altri risultati di giornata:

N.Djokovic[1] b. G.Simon 6-3 4-6 6-4

S.Wawrinka[3] b. B.Becker[Q] 6-3 7-6(5)

M.Youzhny b. J.W.Tsonga[12] 6-1 6-4

A.Seppi b. S.Giraldo 4.6 6.2 7.5

M.Cilic[14] b. F.Lopez 6-3 6-4

J.Benneteau b. B.Rola[LL] 6-7(7) 6-3 7-6(7)

J.Ward[Q] b. G.Garcia-Lopez 6-2 3-6 6-1

R.Ginepri[WC] b. D.Thiem 6-3 5-7 7-5

S.Johnson[WC] b. B.Paire[Q] 6-4 6-1

E.Gulbis[9] b. I.Dodig 7-6(8) 7-6(4)

R.Bautista-Agut[13] b. M.Klizan 6-2 4-6 7-5

V.Pospisil b. R.Stepanek 5-7 6-1 7-6(4)

 


Nessun Commento per “ATP CINCINNATI: DJOKOVIC A FATICA SU SIMON, TSONGA OUT”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.