ATP CINCINNATI: DJOKOVIC AI SALUTI, AVANTI FEDERER E FOGNINI

Conclusi gli incontri di terzo turno al "Western and Southern Open" di Cincinnati: Robredo estromette Djokovic, Fognini rimonta Lu. Straordinari per Federer su Monfils.

Tennis. Niente “Career Golden Masters” per Novak Djokovic, almeno per ora. Nella serata americana, infatti, il N.1 del mondo si ferma al terzo turno del torneo di Cincinnati, unico a mancargli tra i Masters 1000, sconfitto a sorpresa dall’indomito Tommy Robredo grazie ad un tie-break ed a un break conquistato nel 12esimo e ultimo gioco del secondo set. Partita sostanzialmente equilibrata, con i due giocatori piuttosto bravi nel gestire i propri turni di battuta, salvo qualche decisiva incertezza per il serbo testa di serie N.1, che nel 13′ gioco del primo set e nel suo ultimo turno di servizio della partita ha pagato probabilmente dal punto di vista nervoso ed ha lasciato campo al suo avversario, bravissimo nel cogliere le occasioni che gli si sono presentate.

Jerzy Janowicz, ieri giustiziere di Grigor Dimitrov, si scioglie sotto il sole pomeridiano contro l’esperto francese Julien Benneteau che gioca una partita quasi perfetta, preparata ad hoc per il gigante polacco: Benneteau non rischia neanche una prima di servizio per giocare sistematicamente o un servizio tagliato verso l’esterno o al corpo del suo avversario. Janowicz non riesce ad imporre il proprio gioco e si deve arrendere in due parziali, nonostante una curiosità riguardante il primo set: sul punteggio di 5-6 40-40 Janowicz, il polacco serve e non arriva nessuna chiamata su quello che dovrebbe essere un ace; il suo avversario ci pensa e decide di chiamare il Challenge che, alla fine, gli darà ragione e farà innervosire Janowicz a tal punto da fargli sbagliare il successivo punto regalando il set.

Sono ben quattro le rimonte di giornata, le quali hanno visto come protagonisti Stan Wawrinka, 6-0 6-1 a Marin Cilic dopo un 3-6 iniziale, Milos Raonic ed Andy Murray, che hanno dovuto ottenere il pass per i quarti solo al tie-break del terzo contro rispettivamente Steve Johnson e John Isner, entrambi dopo aver perso il primo set al tie-break e vinto il secondo. Il quarto giocatore a ribaltare l’esito del suo match è stato l’azzurro Fabio Fognini che, dopo Roger-Vasselin e Hewitt, continua a stupire sul cemento americano andandosi a prendere i quarti di finale di un torneo da 1000 punti dopo aver sconfitto Yen-Hsun Lu.

A chiudere la serata ci pensa Roger Federer che, dopo aver vinto il primo set all’ultimo respiro, sembra avere le redini dell’incontro contro il francese Gael Monfils saldamente nelle sue mani, ottenendo anche diverse palle break nel secondo parziale. Sul più bello, però, Monfils sale di rendimento e Federer vede calare drasticamente le percentuali del suo servizio; servizio che cederà portando così il match al terzo. I turni di battuta scivolano via, anche se con più difficoltà da parte di entrambi gli interpreti. Servirà un gran Roger Federer in risposta nel nono gioco ed una versione pragmatica dello stesso per tenere il servizio nell’ultimo game ed assicurarsi il quarto di finale che lo vedrà opposto ad Andy Murray.

Di seguito tutti i risultati di giornata:

T.Robredo[16] b. N.Djokovic[1] 7-6(6) 7-5

S.Wawrinka[3] b. M.Cilic[14] 3-6 6-0 6-1

D.Ferrer[6] b. M.Youzhny 7-5 6-0

J.Benneteau b. J.Janowicz 7-5 6-1

M.Raonic[5] b. S.Johnson[WC] 6-7(7) 6-3 7-6(4)

F.Fognini[15] b. Y.H.Lu 3-6 6-3 6-3

A.Murray[8] b. J.Isner[11] 6-7(3) 6-4 7-6(2)

R.Federer[2] b. G.Monfils 6-4 4-6 6-3

 


Nessun Commento per “ATP CINCINNATI: DJOKOVIC AI SALUTI, AVANTI FEDERER E FOGNINI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.