ATP CINCINNATI: FOGNINI BENE ALL’ESORDIO, PIEGATO MEDVEDEV. ORA LO SCOGLIO THIEM

Buona la prima per il taggiasco che si impone in due set e attende Thiem al secondo turno. Domani l'esordio di Lorenzi opposto a Carreno Busta

Tennis. Ottimo esordio per Fabio Fognini nel Masters 1000 di Cincinnati, al rientro sul circuito dopo il forfait alla Rogers Cup finalizzata ricaricare le pila in vista dell’ultima parte di stagione. Il tennista ligure si è sbarazzato abbastanza agevolmente di un avversario molto insidioso come Daniil Medvedev, costretto alla resa per 7-6(5) 6-4 in cento minuti esatti di gioco. Grazie al successo odierno Fabio torna a vincere in Ohio a tre anni di distanza dalla sconfitta patita per mano di Milos Raonic, oltre a sigillare la 26ma vittoria di un 2017 senza dubbio assai positivo. Il prossimo scoglio risulta ancora più arcigno: al secondo turno se la vedrà infatti con il terzo favorito del seeding Dominic Thiem.

La frazione inaugurale è contraddistinta da molta ruggine da una parte e dall’altra, una circostanza decisamente prevedibile se si considera che l’ultimo incontro disputato dal taggiasco sul cemento risaliva addirittura alla semifinale disputata a Miami contro Rafael Nadal. Il 21enne moscovita è comunque riuscito a far valere la propria maggior consistenza da fondo campo soprattutto nelle fasi iniziali della partita, quando una serie di errori commessi in sequenza da Fabio ha contribuito ad innescare il primo allungo in favore del numero 51 del ranking. Nel settimo game il portacolori del Bel Paese ha addirittura rischiato il tracollo concedendo un’ulteriore palla break al rivale che avrebbe scritto definitivamente la parola fine sul parziale, ma la caparbietà dell’azzurro è uscita proprio nel momento più difficile dando il là ad un sontuoso turno di risposta grazie al quale il punteggio è tornato in equilibrio sul 4-4. L’andamento dello score è proseguito on serve senza troppi scossoni, anche a causa dei molteplici gratuiti di entrambi ancora non perfettamente a loro agio con le difficili condizioni climatiche. Ad un passo dal tiebreak Fognini si è tuttavia reso autore di un autentico disastro esemplificato dal doppio fallo conclusivo nel proprio game di battuta, un’occasione che Medvedev non è stato ancora una volta in grado di sfruttare rimandando i destini della frazione al jeu decisif. Quest’ultimo ha rispecchiato a pieno il canovaccio del match, tanto da essere caratterizzato dalla bellezza di sei mini-break complessivi prima che un leggero cambio di marcia attuato dal ligure sancisse un vantaggio cruciale.

In effetti la resistenza del suo avversario si è affievolita sempre di più, complice forse una condizione atletica non del tutto apposto se si considera la postura spesso claudicante del giocatore russo. L’allievo di Gilles Cervara ha rischiato seriamente di smarrire il servizio già in apertura sventando infatti tre palle break pericolosissime, preludio tuttavia ad un inaspettato innalzamento del proprio livello da parte russo capace di allungare sul 3-1 tra lo stupore del pubblico. Chiamato a gestire la situazione Daniil ha accusato un passaggio a vuoto proprio in quel frangente, permettendo così al rivale di rientrare senza nemmeno aver bisogno di compiere nulla di eccezionale. La reazione abbozzata da Medvedev si è dunque rivelata soltanto un fuoco di paglia propiziato dalla distrazione di Fabio, una sensazione tramutatasi in realtà quando il numero 25 del ranking ha sferrato il colpo decisivo nel giro di pochi minuti. Qualche rischio soltanto al momento di chiudere, visto che ha Fognini sono occorse ben otto opportunità per sigillare un prezioso trionfo.

Da segnalare nel resto del programma i trionfi di Ivo Karlovic e Richard Gasquet in apertura di sessione diurna, giustizieri rispettivamente del ceco Vesely per 6-3 3-6 7-5 e dell’australiano Smith grazie ad un periodico 6-4. Avanza anche un ritrovato Feliciano Lopez che si è sbarazzato della giovane promessa Chung con il risultato di 7-6(5) 6-1, mentre gli organizzatori del torneo possono certamente sorridere guardando agli exploit realizzati dai padroni di casa Tommy Paul e Mitchell Krueger (6-2 6-1 ad un disastroso Benoit Paire).


Nessun Commento per “ATP CINCINNATI: FOGNINI BENE ALL'ESORDIO, PIEGATO MEDVEDEV. ORA LO SCOGLIO THIEM”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • RANKING ATP: LORENZI (QUASI) NUMERO UNO D’ITALIA La splendida doppietta italiana firmata da Fabio Fognini e Paolo Lorenzi potrebbe cambiare le sorti del ranking in casa nostra. Intanto, dopo un lungo digiuno, Gael Monfils vince a […]
  • ATP UMAG, PARTE BENE FOGNINI TENNIS - Fabio Fognini, all'esordio nel torneo croato, piega in due set Thiemo de Bakker col punteggio di 7-5, 6-3; nel prossimo turno affronterà Martin Klizan. Subito fuori Gasquet. A […]
  • ATP: PECHINO SORRIDE A NADAL E MURRAY, A TOKIO CICLONE MONFILS Esordio delle teste di serie negli appuntamenti ATP di Tokyo e Pechino. Nadal spazza via Paolo Lorenzi, bene anche Murray in Cina, a Tokyo benissimo Monfils
  • DAVIS: CONTO ALLA ROVESCIA Neanche il tempo di veder terminare gli Us Open che l’attenzione degli appassionati si sposterà sugli incontri di Coppa Davis in programma dal 16 al 18 settembre. Ma lo Slam americano ha […]
  • CIRCUITO ATP, FOGNINI CI RIPROVA AD AMBURGO TENNIS - Il ligure cerca di confermarsi nel 500 tedesco dopo la stecca colta a Stoccarda. Se la vedrà con David Ferrer e con un Bautista in formissima. A Bogota Gasquet cerca il primo […]
  • CLASSIFICA ATP: NISHIKORI SFIORA LA TOP TEN Tennis - Pur non guadagnando punti, Kei Nishikori giunge a ridosso dei primi dieci. Flessioni per Tommy Haas e Grigor Dimitrov.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.