ATP DOHA, SEMIFINALE E BEST RANKING PER CECCHINATO

Il tennista azzurro ha superato Lajovic in due set e ora per un posto in finale affronterà Berdych. Avanza anche Djokovic ma non senza difficoltà contro Basilashvili

TENNIS – Continua nel migliore dei modi la corsa di Marco Cecchinato al Qatar ExxonMobil Open Atp di Doha. Il tennista azzurro infatti ha battuto il serbo Dusan Lajovic 7-6(2) 6-2 in poco più di un’ora di gioco assicurandosi così il pass per la semifinale, la quinta della sua carriera nel circuito maggiore e la prima dal torneo di Umago dello scorso luglio. Cecchinato ha giocato un ottimo incontro, grazie ad un tennis solido che gli ha permesso di avere la meglio sul suo avversario, e ora, oltre ad essersi già assicurato il suo best ranking alla posizione numero 18, per un posto nella finale di Doha se la vedrà con Tomas Berdych, che ha dimostrato di essere in condizioni fisiche più che buone nel corso dei tre incontri giocati contro Kohlschreiber, Verdasco e oggi con Herbert, battuto nettamente 6-2 6-4.

DJOKOVIC

Ha dovuto rimontare un set anche oggi invece Novak Djokovic, costretto a sudare molto da Nikloz Basilashvili prima di avere la meglio 4-6 6-3 6-4. Nel primo set il georgiano è andato addirittura avanti di due break (sul 4-1), e dopo averne ceduto uno ha comunque mantenuto i nervi saldi riuscendo a chiudere i conti sul 6-4. Nel secondo invece è stato il serbo a salire subito sul 2-0, e pur avendo rischiato di riaprire i giochi proprio nel nono game quando sul 3o-40 Basilashvili ha avuto la palla del possibile contro-break, Djokovic ha infilato tre punti consecutivi assicurandosi la frazione sul 6-3. Nel terzo e decisivo parziale poi il numero uno del mondo ha strappato subito il servizio al suo avversario, che però ha avuto la forza di conquistare l’immediato contro-break del momentaneo 1-1, ma nel quinto gioco il serbo ha allungato ancora e da quel momento (sul 3-2 e servizio) non ha più concesso altre opportunità a Basilashvili fino al definitivo 6-4 con il quale si è assicurato la qualificazione alle semifinali.

Si è fermata ai quarti di finale invece la corsa di Stan Wawrinka, battuto con un doppio 6-4 dallo spagnolo Roberto Bautista-Agut (numero 7 del seeding) al termine di una sfida in cui lo svizzero, pur avendo mostrato altri importanti segnali di ripresa, ha pagato a caro prezzo i due break ceduti nei due game di apertura tanto del primo che del secondo parziale

PUNE

Spostandoci al torneo Atp 250 di Pune, non ha avuto troppi problemi la testa di serie numero 1 Kevin Anderson per conquistare un posto nelle semifinali di domani. Il tennista sudafricano infatti ha superato Jaume Munar con un doppio 6-3 piuttosto netto, grazie ad una prestazione molto solida che lo ha visto cedere il servizio una sola volta ma sul 5-2 in suo favore durante il primo set. Avanzano tra i primi quattro del torneo indiano poi anche Ivo Karlovic, che ha superato Ernests Gulbis 7-6 7-6 al termine di una sfida molto equilibrata, e Steve Darcis, vittorioso 7-5 6-2 ai danni del tunisino Malek Jaziri.

(Nella foto Marco Cecchinato – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP DOHA, SEMIFINALE E BEST RANKING PER CECCHINATO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.