ATP FINALS A TORINO, APPENDINO: “NON E’ FINITA”

Il Sindaco Appendino crede ancora nella candidatura per ospitare le Atp Finals

Tennis. Il Sindaco Appendino si dice ancora possibilista riguardo le chance di vedere Torino e l’Italia ospitare le Atp Finals di fine anno, avvenimento prestigioso per il tennis e che darebbe ulteriore lustro al nostro Paese, dopo l’avvento a Milano della Next Gen.

C’è stato un grandissimo sostegno trasversale e questo ha reso la candidatura più forte, è stato un gioco di squadra e quando si riesce a fare squadra i risultati si raggiungono. Adesso ci giochiamo le ultime carte e questa città, per quello che rappresenta e che è, se le giocherà fino in fondo“, ha affermato il Sindaco di Torino.

Siamo tornati con grande forza a essere candidati, ci vorrà ancora un po’ di tempo ma noi faremo tutto il possibile fino all’ultimo giorno per far sì che questa città possa raccogliere gli effetti delle Atp Finals. E’ dura perché ci sono avversari forti, ma continueremo a fare la nostra parte e adesso ci giochiamo le ultime carte fino in fondo. C’era chi diceva che non saremmo entrati nemmeno nelle 5 finaliste, che non ce l’avremmo fatta. Io invece credo che abbiamo le carte in regola”, ha così continuato il primo cittadino del capoluogo piemontese.

Abbiamo fatto uno sforzo pazzesco e finalmente siamo rientrati in tutti i sensi a combattere con altre città per ottenere questo importante evento. Siamo riusciti a essere credibili per entrare nella short list, ma la seconda fase era la più critica perché mancava l’elemento fondamentale delle garanzie finanziarie. E’ stato fatto un percorso anche faticoso con il governo, che alla fine ci ha ascoltato e ha compreso. Anzi, è stato fondamentale per farci rientrare in partita e lo voglio ringraziare”, conclude la Appendino.

Nessun Commento per “ATP FINALS A TORINO, APPENDINO: "NON E' FINITA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Gennaio 2019

  • Nole è sempre Nole. Djokovic chiude l'anno da n.1 per la quarta volta rimontando addirittura dalla posizione n.22 che occupava a metà del 2017, l'ennesima prova di carattere, volontà e talento del serbo.
  • Zverev apre una breccia. A chiudere in bellezza il 2018 è stato il giovane tedesco col trionfo al Masters, e ora la domanda nasce spontanea: il 2019 sarà l'anno dell'atteso ricambio generazionale in campo Atp?
  • Anno nuovo Davis nuova. Ormai ci siamo, è tempo di rivoluzione in ambito Davis. Si riparte con la nuova formula, ma le polemiche non si placano.