ATP FINALS: MURRAY SI SVEGLIA TARDI, WAWRINKA IN SEMI

Nello spareggio decisivo per approdare in semifinale, Stanislas Wawrinka supera Andy Murray in due set. Domani la sfida contro Roger Federer
venerdì, 20 Novembre 2015

Tennis – In un qualsiasi altro torneo, avrebbe fatto le valigie e sarebbe tornato a casa. Ma al Master, no. Il Master dà una seconda chance a tutti, il Master non condanna nessuno, il Master permette passi falsi e sconfitte. Stanislas Wawrinka, uscito facilmente vittorioso dalla sfida contro David Ferrer nella giornata di mercoledì, si è qualificato per le semifinali delle ATP Finals di Londra grazie al successo ai danni del numero due del mondo, Andy Murray, che ora rischia di scendere di un gradino nel Ranking di fine anno. L’elvetico, che aveva perso la partita d’esordio in maniera piuttosto sconcertante contro Rafael Nadal, affronterà domani il connazionale Roger Federer nella ri-edizione dello storico incontro della passata stagione.

Andy Murray si è svegliato troppo tardi. Ha accennato una reazione solo con le spalle al muro, sotto 7-6 5-2, ma non è riuscito a ribaltarla. 7-6(4) 6-4 il punteggio finale di una partita che lo svizzero chiude con 27 vincenti e 29 errori, che riesce sostanzialmente a portare a casa grazie al successo nel tie break del primo set, vinto con 5 errori non forzati dell’avversario dal 4-2. Il secondo parziale, almeno nella prima parte, è un assolo del numero 4 del mondo, bravo ad approfittare dei passaggi a vuoto e degli errori dell’avversario. In vantaggio 5-2 e forte del doppio break, Wawrinka accusa la pressione e cede ai vantaggi il primo break. Murray sale rapidamente fino al 4-5, si procura una palla break per impattare e mette subito pressione al suo avversario. Lo scozzese, che capisce il momento dell’elvetico, non sfrutta l’ennesima possibilità e cade sotto i poderosi servizi del numero quattro del mondo, che al secondo match point chiude partita e incontro.

Quarto successo consecutivo contro Andy Murray per il numero quattro del mondo, per il terzo anno consecutivo almeno in semifinale a Londra. Domani, quella tra i due connazionali, sarà la ventunesima sfida dal 2005 e varrà doppio, non solo per il precedente di dodici mesi fa, ma anche perchè Roger vincendo il torneo potrebbe nuovamente riprendersi la seconda posizione mondiale.

Malgrado l’impegno Davis in vista, lo scozzese ha onorato la presenza al Master fino alla fine, rischiando di rimettere in discussione una partita che ad un certo punto pareva totalmente chiusa. Che la testa fosse a Gent, però, lo si era capito già da un po’…


Nessun Commento per “ATP FINALS: MURRAY SI SVEGLIA TARDI, WAWRINKA IN SEMI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.