ATP MADRID: FOGNINI KO, A BOLELLI IL DERBY CON VANNI

Tutti i risultati della giornata di incontri per il circuito ATP al "Mutua Madrid Open"

Tennis. Si sono oggi disputati a Madrid gli incontri valevoli per il secondo turno del “Mutua Madrid Open” con molte teste di serie impegnate nella giornata. Non riesce a vendicare la sconfitta di Montecarlo l’azzurro Fabio Fognini, che si deve nuovamente arrendere al bulgaro testa di serie N.10 Grigor Dimitrov: il ligure pare molto bene riuscendo a vincere convincendo il primo parziale con il punteggio di 6-3, ma dopo la concreta chance di scappare sull’1-1 nel secondo parziale, ecco che il tennista di Haskovo cresce nel gioco e approfitta di un calo dell’italiano per fare suo il secondo set per 6 giochi a 2. Il terzo parziale vede il taggiasco perdere due volte il servizio riuscendo comunque a recuperare il gap dal suo avversario, ma nel game decisivo subisce a causa di un nastro sfortunato e di un diritto sul match point che lambisce la riga. Seconda sconfitta subita dal bulgaro in poche settimane, dunque, però il livello di gioco espresso è stato molto buono e lascia ben sperare per il prosieguo della stagione su terra rossa con l’entrante impegno di casa agli “Internazionali BNL d’Italia”.AT

Gli altri due italiani impegnati in giornata, Simone Bolelli e Luca Vanni, hanno dato vita ad un derby molto intenso e positivo per entrambi: la vittoria è andata al tennista di Budrio, che dopo aver perso il primo set per 6 giochi a 4 è riuscito a rimontare chiudendo per 6-3 6-2 i set successivi guadagnandosi il terzo turno contro il mostro sacro Rafael Nadal che ha battuto in due set lo statunitense Steve Johnson. Nonostante la sconfitta Luca Vanni riesce a compiere un passo fondamentale per la conquista della Top 100, traguardo che fino a pochi mesi fa pareva inarrivabile.

Oltre agli spagnoli Nadal, come detto, e David Ferrer – che ha superato il qualificato Albert Ramos-Vinolas per 6-4 6-0 – per le altre teste di serie in gara è arrivato il successo ma non senza qualche grattacapo di troppo: John Isner riesce ad avere la meglio sul qualificato brasiliano Thomaz Bellucci solo per 6-1 al terzo, dopo due tie break terminati rispettivamente 7-5 per l’americano e 13-11 per il suo avversario, mentre si impone solo al photo-finish il francese Jo-Wilfried Tsonga, che dopo la vittoria al primo turno evita l’ostacolo Jack Sock vincendo grazie ad un tie-break nel set decisivo per 7 punti a 5.

Approda al terzo turno anche Tomas Berdych, che trova in Richard Gasquet un avversario decisamente ostico: il francese, fresco di vittoria a Estoril, cede solo per 7-6(3) 7-5, mostrando grandi miglioramenti nel suo gioco, con il tennista ceco che se la vedrà nella giornata di domani contro l’altro francese Tsonga per un posto nei quarti.

Esce di scena, infine, il N.9 Marin Cilic, sconfitto in tre set dal tennista di casa Fernando Verdasco; lo spagnolo deve recuperare un set di svantaggio pareggiando i conti grazie al secondo tie-break dell’incontro, prendendo poi il largo nel terzo parziale e chiudendo per 6-3.


Nessun Commento per “ATP MADRID: FOGNINI KO, A BOLELLI IL DERBY CON VANNI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.