ATP MADRID: NADAL FACILE, MURRAY SOFFRE MA PASSA

ATP Madrid, il maiorchino accede alla fase successiva battendo Kuznetsov in due set. Il campione in carica ne perde uno con Stepanek, poi rimedia
martedì, 3 Maggio 2016

TENNIS – Altro giro, altra corsa sulla terra rossa del Mutua Madrid Open. Nel giorno in cui scendono in campo il campione in carica e lo specialista per eccellenza della superficie, le sorprese si concedono una giornata di tregua. Non mancano i graditi ritorni, con le vecchie conoscenze pronte a dar battaglia per conquistare una rapida risalita. Gli azzurri, nel frattempo, hanno di che sorridere grazie all’unico rappresentante sceso in campo nel martedì.

Riflettori puntati su Rafa Nadal, padrone di casa e chiamato a proseguire sulla scia di Montecarlo. Il maiorchino, nel match contro il non irresistibile Kuznetsov, non si fa certamente pregare: doppio 6-3 e qualificazione rapidamente in cassaforte. Risponde presente anche il detentore della corona, Andy Murray, che fa sentire la sua voce nel finale di programma odierno: Radek Stepanek si conferma osso duro nonostante l’età e porta lo scozzese al tie-break, ma cede al fotofinish. Il ceco ristabilisce la parità, ma Murray fa la voce grossa nel parziale decisivo e si qualifica alla fase successiva.

Avanti senza particolari patemi anche gli altri protagonisti attesi in giornata, a partire da Nick Kyrgios. Il giovane australiano regola l’argentino Pella in due set, stesso computo di Monfils nel delicato match contro Kevin Anderson. Soffre più del dovuto, invece, Milos Raonic, che deve ricorrere al terzo set per sopraffare un coriaceo Dolgopolov, comunque avversario gravoso a questo punto del torneo. Fuori, invece, Benoit Paire, sconfitto al tie-break del parziale decisivo da un efficace Jack Sock.

Il pubblico approva il brillante successo di Juan Martin Del Potro, che si candida a mina vagante del torneo di Madrid. Il Colosso di Tandil supera 7-6[5] 6-3 un rivale tutt’altro che abbordabile come Dominic Thiem, a dimostrazione di uno spirito e di un ritmo ritrovati in tempo per la kermesse iberica. Accede al prossimo turno anche Richard Gasquet, che nell’ultimo match del programma batte al terzo Fernando Verdasco.

La rappresentanza azzurra non è da meno. Fabio Fognini, unico italiano in campo nella giornata di martedì, vince 6-2 6-4 contro Bernard Tomic, in una sfida tra giocatori che fanno delle fiammate i loro colpi migliori. L’australiano non regge il ritmo contro il ligure, che ottiene un passaggio del turno più semplice del previsto. Doppio 6-2, invece, firmato da Borna Coric ai danni di Nicolas Almagro, in una suggestiva sfida tra due generazioni.

Completano la griglia madrilena le qualificazioni di Bautista-Agut, Cuevas, Kudla, Carreno-Busta e Ramos. Domani si torna in campo per una nuova tornata di emozioni, con Djokovic e Wawrinka di scena insieme a Berdych, Tsonga e Nishikori. Il Mutua Madrid Open comincia ad entrare nel vivo.


Nessun Commento per “ATP MADRID: NADAL FACILE, MURRAY SOFFRE MA PASSA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.