ATP NEXT GEN 2018, MILANO SI PREPARA

Partono le ATP Next Gen Finals 2018, in programma a Milano dal 6 al 10 novembre. Tsitsipas favorito, Caruana è la wild card azzurra.

TENNIS – Sarà ancora una volta il cemento indoor di Milano ad ospitare le ATP Next Gen Finals, con un’edizione 2018 che fa gola ad otto partecipanti in cerca di conferme, consacrazioni e trampolini di lancio. Domani parte il torneo che mette di fronte i migliori prospetti Under 21 del circuito maschile e il capoluogo lombardo sarà nuovamente lo scenario da cui emergeranno i campioni di domani, come ha già dimostrato Karen Khachanov dall’anno scorso fino alla finale di Bercy di ieri pomeriggio.

Sette protagonisti del torneo che si svolgerà dal 6 al 10 novembre fanno parte dei primi 80 del ranking mondiale. Il sorteggio della vigilia ha designato i due gironi da quattro in cui si divide la tabella di marcia dei cinque giorni milanesi. Il favorito va nel Gruppo A: Stefanos Tsitsipas è il candidato numero uno alla vittoria della kermesse italiana, ma dovrà superare un primo, difficoltoso step ai gironi. Con lui, infatti, ci sono anche Frances Tiafoe, Hubert Hurcacz e Jaume Munar, che daranno battaglia per i due posti che valgono la qualificazione.

Nell’altro raggruppamento, invece, il nome trainante è Alex De Minaur. Il giovane australiano è tra i prospetti più interessanti del circuito maschile, ma questo non interesserà Taylor Fritz e soprattutto ad Andrej Rublev, che già fu tra le teste di serie dello scorso anno. A chiudere il quartetto è la wild card azzurra: dal tabellone preliminare di Milano 3 emerge Liam Caruana, romano classe 1998 che nella finale del mini-torneo di qualificazione ha battuto Raul Brancaccio. Attualmente numero 622 della classifica ATP, ha già partecipato alle qualificazioni dello scorso anno, ma non riuscì a superare lo step che valeva l’accesso alle Next Gen.

Caruana vive in Texas con la famiglia, suo padre è anche il suo allenatore e con il prize money del tabellone preliminare (52mila euro) potrebbe riuscire a finanziare gran parte della stagione 2019. Qualora riuscisse a superare il girone, ci sarebbero 32mila euro per ogni fase a cui parteciperà. Stando ai nomi in tabellone, però, sembra difficile che possa spuntarla contro gli altri tre. Sognare non costa nulla, al contrario è il motivo per il quale tutti gli otto partecipanti si sfideranno a Milano per i prossimi cinque giorni.


Nessun Commento per “ATP NEXT GEN 2018, MILANO SI PREPARA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.