ATP NEXT GEN FINALS 2018, RUBLEV TERZO

Il russo batte Munar nella finale per il terzo posto e riscalda il pubblico prima di Tsitsipas-De Minaur. Domani si assegnano le ATP Next Gen Finals 2018.

TENNIS – Il sabato delle ATP Next Gen Finals 2018 si apre con Andrey Rublev che si aggiudica il match contro Jaume Munar, conquistando il gradino più basso del podio in attesa della finale. Milano assegna la sua prima medaglia, quella di bronzo, aspettando la sfida che, in serata, eleggerà il vincitore. Per ora, il palcoscenico è tutto per lui.

La sfida è tiratissima, la posta in palio è alta nonostante l’eliminazione in semifinale e i due mettono immediatamente in mostra le rispettive qualità. Parte forte lo spagnolo, che grazie al set breve sfrutta un primo allungo per mettere al sicuro il parziale inaugurale: il break a zero nel secondo game è quello che vale il primo vantaggio, visto che chiude 4-1. Rublev, però, non demorde e tenta di rimettersi subito in carreggiata. Munar si difende e risponde nella stessa maniera, trascinando al tie-break un secondo set in cui il fattore servizio comincia a deficitare. Qui il russo capisce di dover alzare il suo tasso tecnico e viene premiato con un 7-4 che vale il pareggio.

L’inerzia sembra cambiata dopo i vantaggi, ma è ancora l’iberico a mettere la testa avanti nel terzo parziale. Prima spreca una palla break nel primo gioco, poi trova il pertugio per allungare verso il nuovo vantaggio nel computo dei set, salendo fino al 4-2 che lo mette in una posizione favorevole nel quarto. Rublev è costretto nuovamente a rimontare Munar e decide che l’affondo decisivo va effettuato nel game inaugurale del set: è la scelta giusta, perché strappa il turno di battuta all’avversario e lo conserva fino al 4-2 che porta il match al quinto.

In una serata di totale equilibrio, entrambi sprecano le palle break decisive nei primi due games del parziale. La paura, la stanchezza e l’equilibrio trascinano la prima semifinale al tie-break del quinto set, dove Rublev fa valere il miglior ranking e conquista ai vantaggi un terzo posto tutto sommato meritato.

Finisce 1-4 4-3[4] 2-4 4-2 4-3[3] la prima delle due sfide del sabato. Le ATP Next Gen Finals 2018 si avviano verso la conclusione dopo la finale per il terzo posto. Quella per il primo, che mette di fronte Stefanos Tsitsipas e Alex De Minaur, è in programma non prima delle 21:00.


Nessun Commento per “ATP NEXT GEN FINALS 2018, RUBLEV TERZO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.