ATP PECHINO, FOGNINI SI FERMA AI QUARTI

Il tennista azzurro ha giocato un grande primo set ma ha subito la rimonta di Khachanov, che ora per un posto in finale sfiderà Thiem. L'altra semi invece è Zverev-Tsitsipas

TENNIS – Ha giocato un grande primo set contro il numero 9 del mondo, ma purtroppo non è bastato a Fabio Fognini per raggiungere le semifinali del torneo Atp di Pechino. Karen Khachanov infatti ha rimontato riuscendo a portare a casa la vittoria (3-6 6-3 6-1 il punteggio finale in favore del russo) e l’azzurro ha dovuto salutare così il tabellone cinese.

Nel primo parziale Fognini ha giocato un tennis di altissimo livello, è salito subito sul 2-0 e, dopo aver ceduto il contro-break nell’unico passaggio a vuoto del parziale, ha ristrappato immediatamente la battuta al russo portandosi sul 4-2 e servizio. Quindi, dopo aver gestito alla perfezione i successivi turni di battuta, il ligure ha messo in tasca il parziale sul 6-3. All’inizio del secondo poi Fognini ha avuto subito una palla break che avrebbe potuto portarlo sul 3-1, ma Khachanov si è salvato e nel sesto gioco, sul 30-40, l’azzurro ha sbagliato una facile volée che ha consegnato al russo il break del momentaneo 4-2. A quel punto è stato il numero 9 del mondo a servire bene nei restanti game di battuta, e dopo il 6-3 che lo ha rimesso in partita purtroppo Fognini è praticamente uscito dal campo. Khachanov infatti nel terzo e decisivo set ha conquistato subito un break, e da quel momento ha sfruttato l’inerzia positiva per scappare velocemente sul 4-1, assicurandosi poi vittoria e passaggio del turno sul definitivo 6-1.

Ora per un posto in finale il russo se la vedrà con Dominic Thiem, che nel suo quarto di finale ha sconfitto Andy Murray 6-2 7-6 con qualche brivido solo nella fase conclusiva dell’incontro. Dopo un primo set nel quale l’austriaco ha mostrato una solidità notevole con la quale ha impedito a Murray di impensierirlo, nel secondo Thiem sembrava aver messo le cose a posto con il break conquistato nel game di apertura. Ma sul 5-4 Murray ha avuto un sussulto che gli ha permesso di strappare il servizio all’austriaco e la sfida è approdata al tie-break. A quel punto però Thiem si è ritrovato e aggiudicandosi nettamente la frazione 7 punti a 3 ha messo in tasca il successo tra gli applausi del pubblico del centrale. Nella parte bassa del tabellone invece, in quello che sarà un match di altissimo livello che sta creando già molte aspettative, a giocarsi l’altro posto per la finalissima saranno Alexander Zverev e Stefanos Tsitsipas. Il tedesco infatti ha superato 7-6 6-2 Sam Querrey, mentre il tennista greco ha avuto la meglio dell’altro “gigante” statunitense John Isner 7-6 6-3

(Nella foto Fabio Fognini – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP PECHINO, FOGNINI SI FERMA AI QUARTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.