ATP: PECHINO SORRIDE A NADAL E MURRAY, A TOKIO CICLONE MONFILS

Esordio delle teste di serie negli appuntamenti ATP di Tokyo e Pechino. Nadal spazza via Paolo Lorenzi, bene anche Murray in Cina, a Tokyo benissimo Monfils
martedì, 4 Ottobre 2016

TENNIS – Scendono in campo le teste di serie ed è subito spettacolo nei due appuntamenti dell’ATP in programma in Giappone e in Cina. A Pechino, è più che positivo l’esordio dei due “top player”, Andy Murray e Rafael Nadal. Lo scozzese, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016 e numero 2 del ranking ATP, parte con il piede giusto contro l’azzurro Andreas Seppi superato con un 6-2 7-5 che rende comunque onore all’altoatesino. Decisamente meno onorevole, invece, il ko di Paolo Lorenzi, che esce sconfitto dal ciclone Nadal: il maiorchino ha infatti lasciato al toscano soltanto 2 game. A difendere i colori italiani resta quindi soltanto Fabio Fognini, che ha superato, non senza difficoltà, l’ostacolo Viktor Troicki. Il 30enne serbo, numero 32 del mondo, conquista abbastanza nettamente il primo set con un 6-2 che non lascia scampo, ma Fognini è bravo a reagire e a chiudere i giochi con un rassicurante 6-2 7-5. L’iniezione di fiducia permetterà all’azzurro di disputare il match contro il numero 5 del tabellone, David Ferrer, con un ulteriore carico di energie. Può sorridere anche il canadese Milos Raonic, numero 3 del seeding, che ha superato 6-4 7-6 Mayer, mentre il ritratto della delusione è senza dubbio il volto di Dominic Thiem. L’austriaco è stato infatti eliminato dalla rivelazione del torneo di San Pietroburgo, quell’Alexander Zverev capace di superare anche Wawrinka. Il tedesco si impone per 6-4 1-6 3-6, firmando una clamorosa rimonta.

A Tokyo, nell’ATP 500 più longevo del continente asiatico, nessun patema per i favoriti del torneo. Più che positivo l’esordio del francese Gael Monfils, che conferma il periodo di forma superando il nipponico Sugita per 6-3 6-1. Identico punteggio per David Goffin e per Nick Kyrgios, entrambi vincitori per 7-5 6-2, il belga contro Nishioka, l’australiano contro Harrison. Ben più arduo il compito di Ivo Karlovic, numero 7 del tabellone giapponese, che riesce a superare il turno dopo una lunga maratona contro l’argentino Federico Delbonis. Il match è il trionfo del tie-break: il croato si aggiudica il primo per 8-6, l’argentino risponde nel secondo con identico punteggio, poi cede al terzo per 7-5.

 

 


Nessun Commento per “ATP: PECHINO SORRIDE A NADAL E MURRAY, A TOKIO CICLONE MONFILS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.