ATP ROMA: DJOKOVIC PASSEGGIA, BENE SINNER

Il numero 1 del mondo passeggia all’esordio a Roma, avanza senza problemi anche Sinner
mercoledì, 11 Maggio 2022

Tennis. Nessun problema per Novak Djokovic all’esordio agli Internazionali BNL d’Italia.

Il numero 1 del mondo ha regolato facilmente Aslan Karatsev con il punteggio di 6-3 6-2 sul Campo Centrale.

“È una bella domanda, credo di aver imparato come trovare il modo di vincere e adattarmi alle partite. Dopo tutti questi anni di esperienza conosco bene tutti gli avversari, in particolare il mio odierno (Karatsev, ndr), però quando disputi un match ufficiale è sempre diverso. 

Entrano in gioco le emozioni, la tensione e le tante aspettative da non deludere.

Non è sempre facile giocare allo stesso livello dell’allenamento, oppure mettere in pratica tutta la strategia e le idee preparate prima del match. Nel primo set ho avuto tempo di trovare dei buoni movimenti, dei buoni colpi e una discreta posizione in campo.

Non avevo molto tempo, lui è un giocatore che gioca molto vicino alla riga e spinge tanto tutte le palle, togliendo tempo al suo avversario.

Con lui devi stare sempre attendo: se non sbaglia tanto e sente la palla bene può essere molto pericoloso, però oggi devo ammettere che ha fatto molti errori, concedendomi qualche punto.

Io sono comunque contento del mio gioco, so di poter fare anche molto meglio ma per essere all’inizio sono soddisfatto” – ha dichiarato Nole in conferenza stampa.

Il 34enne di Belgrado si è schierato dalla parte di Alexander Zverev, che aveva criticato la programmazione di Madrid. “Non ho visto Zverev, ma ho parlato con lui e mi ha detto qualcosa.

Io comunque sono d’accordo con lui, non puoi finire una partita all’una e mezza o alle due di notte e andare a dormire alle 4 o alle 5, oltretutto dovendo giocare la finale il giorno dopo.

Lui tra l’altro ha fatto così due o tre notti di fila e non è un orario consono, anche perché il giorno dopo tutto ciò influisce. Poi questo non vuol dire che Alcaraz non abbia meritato di vincere, però ci sarebbe stata una situazione diversa sul campo dal punto di vista delle energie.

Questa è comunque una conversazione più grande, che include i diversi tornei. Anche qui ci sono due sessioni: io capisco le esigenze dei tornei, con la necessità di vendere più biglietti. 

Le due sessioni sono senz’altro più attrattive per le televisioni, ma questo crea problemi, soprattutto quando vai più avanti nel torneo.” 


Nessun Commento per “ATP ROMA: DJOKOVIC PASSEGGIA, BENE SINNER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.