ATP ROTTERDAM: SINNER SFIORA L’IMPRESA

L'azzurro ha avuto due match-point nel tie-break del terzo set prima di arrendersi a Pablo Carreno Busta 7-5 3-6 7-6

TENNIS – E’ andato vicinissimo a compiere l’impresa di centrare la prima semifinale della sua carriera in un torneo Atp 500, ma purtroppo la corsa di Jannik Sinner al torneo di Rotterdam si è fermata ai quarti di finale. L’azzurro infatti è stato battuto in tre set (7-5 3-6 7-6 il risultato finale) da Pablo Carreno Busta, e ha il rimpianto di avere avuto a disposizione due match-point nel decisivo tie-break del terzo parziale.

Nel primo set c’è stato grande equilibrio, tanto che entrambi i giocatori hanno concesso una sola palla break a testa fino al 5-5. Poi però lo spagnolo è riuscito a piazzare il guizzo giusto nell’undicesimo game e dopo il cambio di campo ha messo in tasca la frazione sul 7-5. Nel secondo parziale però è arrivata la reazione di Sinner, che ha messo più volte in difficoltà il suo avversario in risposta procurandosi tre palle break tra il quarto e il sesto gioco. E quando nell’ottavo è riuscito finalmente a strappare la battuta a Carreno Busta ha poi riequilibrato le sorti della sfida con il 6-3 che ha allungato il match al terzo e decisivo set. A quel punto l’azzurro ha provato a spingere ancora, tanto da procurarsi ben quattro palle break (di cui due consecutive sul 15-40) nel game di apertura, ma purtroppo non è riuscito a sfruttarle e subito dopo è stato lo spagnolo a portarsi sul 2-0 approfittando di un paio di errori di troppo di Sinner. Il tennista italiano però ha dimostrato grande carattere conquistando il contro-break proprio quando il suo avversario ha servito per il match sul 5-4 in suo favore, e subito dopo ha recuperato da 0-40 portandosi sul 5-5 annullando tre match-point. La frazione quindi è approdata al tie-break, e Sinner può mangiarsi le mani per non aver trasformato uno dei due match-point consecutivi avuti sul 6-4 in suo favore, cosa che ha permesso a Carreno Busta di rimontare e conquistare il parziale 8 punti a 6 con annessa qualificazione alle semifinali del torneo di Rotterdam. Peccato quindi per il giovane talento italiano, che ha peccato solamente di un po’ di inesperienza nel momento più delicato, ma ha ugualmente confermato tutte le sue potenzialità in una settimana che sicuramente può e deve dargli ulteriore convinzione nei propri mezzi in vista dei prossimi impegni della stagione.

(Nella foto Jannik Sinner – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP ROTTERDAM: SINNER SFIORA L'IMPRESA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.