ATP SHANGHAI: MURRAY E DJOKOVIC NON STECCANO, FUORI WAWRINKA E RAONIC

Prosegue, a Shanghai, la marcia di Novak Djokovic ed Andy Murray. Tante le sorprese: Stan Wawrinka cade contro Gilles Simon, Jo-Wiflried Tsonga rimonta Alexander Zverev, Jack Sock salva due match point e beffa Milos Raonic, Monfils sciupa un set e due break di vantaggio contro David Goffin
giovedì, 13 Ottobre 2016

TENNIS – La corsa di Novak Djokovic ed Andy Murray a Shanghai prosegue senza troppi scossoni, ma in maniera pariteticamente opposta. Il numero uno del mondo, dopo le difficoltà dei primi giorni, si guadagna i quarti di finale con un’altra prestazione opaca e centra il successo numero 56 della sua stagione senza brillare.  Liquida, sì, con un doppio 6-4 il redivivo Vasek Pospisil grazie ad una partenza sprint e ad un break nel settimo gioco, ma rischia più volte di sciupare il vantaggio. Più matura è, invece, la prova di Andy Murray, vincitore a Shanghai nel 2010 e nel 2011, a valanga su Lucas Pouille. Il britannico, che adesso può puntare davvero alla prima posizione mondiale, malgrado il 39% di prime palle in campo nella frazione inaugurale vince con il rapido score di 6-1 6-3 e domina dal primo all’ultimo quindici, chiudendo con un saldo di 20 vincenti e appena 10 errori la sua fatica.

Viktor Troicki fallisce la prova del 9 – cedendo dopo poco più di un’ora a Roberto Bautista Agut – mentre Jo-Wiflried Tsonga rende dolce a metà la giornata della famiglia Zverev. Il transalpino, al termine di una vera e propria battaglia, ha la meglio di “Sascha” grazie ad una splendida rimonta che costruisce recuperando un set di svantaggio e un break di ritardo nell’ultima frazione. Gioisce Mischa. Il più grande dei due raggiunge per la prima volta i quarti di finale in un ATP Masters 1000 approfittando di un buco in tabellone e di un Marcel Granollers non irresistibile, recuperando il 4-6 iniziale e chiudendo con un perentorio 6-1 nella frazione finale.

Jack Sock – dopo 8 k.o. consecutivi – beffa Milos Raonic al foto finish. Lo statunitense, che nel primo set non riesce a racimolare nemmeno un game, si prende la sua personale vendetta al tie break del terzo set salvando due match point e chiudendo 10-8. Gael Monfils sciupa un set e due break di vantaggio contro David Goffin e dal 6-4 4-1 subisce un mega-parziale di 12-2 che vale al belga la vittoria.

Non riesce a prendere il volo nemmeno Stan Wawrinka – che alla trasferta asiatica ha preferito San Pietroburgo – fuori al terzo turno dopo la vittoria contro Kyle Edmund all’esordio. L’elvetico non riesce mai ad entrare in partita e saluta l’Asia dopo appena un torneo. E’ un Gilles Simon da urlo,  con un doppio 6-4, a confermare le difficoltà di Stan. “Gillou” dal canto suo conferma lo straordinario feeling con il torneo di Shanghai, torneo che nel 2014 lo ha visto raggiungere la finale.


Nessun Commento per “ATP SHANGHAI: MURRAY E DJOKOVIC NON STECCANO, FUORI WAWRINKA E RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.