ATP STOCCARDA, TOMMY HAAS SI REGALA FEDERER

Il tedesco ha battuto Pierre-Hugues Herbet in tre set e al secondo turno sfiderà il suo grande amico Roger. A S'Hertogenbosch invece avanzano Dolgopolov e Kokkinakis
martedì, 13 Giugno 2017

TENNIS – Al suo ultimo torneo Atp 250 di Stoccarda della carriera aveva sperato di poter incontrare il suo grande amico Roger Federer, e Tommy Haas, dall’alto dei suoi 39 anni, ha dimostrato in pieno di voler realizzare questo piccolo sogno. Nel match di primo turno giocato oggi infatti, il tedesco ha superato Pierre-Hugues Herbert in tre set (6-3 4-6 7-5 lo score conclusivo) assicurandosi così al secondo turno la sfida con il campione svizzero, al rientro dopo aver saltato tutta la stagione sulla terra rossa. Non è stata certamente una passeggiata per Haas, che ha avuto la meglio su Herbert al termine di un match comunque equilibrato, ma la voglia di regalarsi un incontro di altissimo livello alla fine ha fatto la differenza.

Nel primo set il tedesco è stato praticamente perfetto al servizio, non ha concesso nulla al suo avversario ed è stato bravo a sfruttare l’occasione avuta nell’ottavo game, quando dopo essere andato sul 15-40 ha portato a casa il break che gli ha permesso poi di chiudere il parziale sul 6-3. E nel secondo Haas ha continuato a servire bene, cosa che ha fatto però anche Herbert fino al 4-4. Quindi, nel nono game, il francese ha salvato una pericolosissima palla break, e dopo il cambio di campo è stato lui a procurarsi una importante opportunità salendo sul 15-40, sfruttandola in pieno per conquistare il set sul 6-4 e allungare la sfida al terzo. A quel punto entrambi i giocatori hanno ripreso a servire bene nei primi game del parziale, poi però nel sesto gioco Haas è stato costretto a salvare una palla break (sul 30-40), ma nell’undicesimo ha recuperato dal 30-15 in favore del suo avversario e, grazie a due ottimi passanti e a un errore del francese che ha affossato in rete un dritto da fondo campo, ha conquistato il break del 6-5. Quindi, dopo il cambio di campo, ha giocato un altro game al servizio molto solido e ha chiuso i conti sul definitivo 7-5 tra gli applausi del pubblico di tedesco.

ALTRI RISULTATI STOCCARDA

Passando quindi alle altre partite di giornata in programma sull’erba della città tedesca, hanno superato il primo turno anche Benoit Paire, vittorioso con un doppio 6-4 la testa di serie numero 8 Viktor Troicki, Philipp Kohlschreiber, che ha approfittato del ritiro di Marcos Baghdatis dopo aver vinto il primo set 6-1, Feliciano Lopez, protagonista di una vittoria in due set (6-3 6-3) ai danni del numero 7 del seeding Gilles Simon, e il tedesco Peter Gojowczyk (2-6 6-3 6-1 a Nikoloz Basilashvili).

S’HERTOGENBOSCH

Spostandoci poi al torneo Atp 250 di S’Hertogenbosch, Alexander Dolgopolov ha staccato il pass per il secondo turno dopo aver sconfitto 6-2 7-6 la testa di serie numero 5 Steve Darcis, e insieme a lui è avanzato anche il russo Daniil Medvedev (passato dalle qualificazioni) che ha estromesso dal torneo il “padrone di casa” e numero 6 del seeding Robin Haase 7-6 3-6 6-3. Hanno superato il primo turno poi anche Thanasi Kokkinakis, uscito vittorioso 6-4 7-5 contro Mikhail Youzhny, Ernesto Escobedo (6-4 6-2 a Jason Jung) e Adrien Mannarino (6-4 6-1 a Jordan Thompson).

(Nella foto Tommy Haas – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “ATP STOCCARDA, TOMMY HAAS SI REGALA FEDERER”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.