FOGNINI IN SEMIFINALE A STOCCOLMA, SEPPI KO A MOSCA

Il ligure ha salvato due match-point prima di battere Jack Sock 6-7 7-6 7-5, in Russia invece l'altoatesino ha ceduto in tre set (4-6 6-2 6-4) a Damir Dzuhmur
venerdì, 20 Ottobre 2017

TENNIS – E’ stata una partita combattuta, intensa, ricca di ribaltamenti di fronte, medical-timout e momenti di nervosismo, ma alla fine Fabio Fognini è riuscito a spuntarla e, dopo aver annullato anche due match-point, ha superato Jack Sock 6-7 7-6 7-5 dopo quasi tre ore di “battaglia” assicurandosi un posto nelle semifinali del torneo Atp di Stoccolma.

All’inizio del primo set l’azzurro ha commesso qualche errore di troppo, permettendo a Sock di allungare velocemente sul 4-1 grazie al break ceduto nel quarto gioco. Fognini aveva salvato una prima palla break (sul 30-40) aggrappandosi al servizio, ma sulla seconda ha commesso un doppio fallo che ha consegnato il game allo statunitense, e Sock ne ha approfittato, grazie anche ad un altro paio di errori di Fognini, per salire sul 5-2. Il ligure però non ha mollato, e nel nono game, con Sock al servizio per portare a casa il parziale, ha ottenuto il contro-break del momentaneo 4-5 sfruttando due errori di dritto del suo avversario, che dal 30-40 non è riuscito a recuperare. Entrambi i giocatori quindi hanno servito bene nei successivi turni di battuta e la frazione è approdata al tie-break, portato a casa però nettamente da Sock 7 punti a 3, e subito dopo aver visto svanire il primo set Fognini ha chiamato anche un medical-timeout per un problema al quadricipite della coscia sinistra.

All’inizio del secondo parziale poi l’azzurro ha avuto una palla break che avrebbe potuto proiettarlo sul 3-1, ma Sock si è salvato con una prima vincente e subito dopo è stato Fognini a salvare due pericolose palle break, riuscendo conservare il turno di battuta ai vantaggi per il momentaneo 3-2 in suo favore. Il ligure quindi ha avuto altre due chance di strappare la battuta al suo avversario nell’ottavo game, e in una di queste ha avuto anche poca fortuna visto che un suo rovescio incrociato (sul quale Sock non avrebbe potuto nulla) è finito fuori di pochi centimetri, ma lo statunitense si è salvato ancora e anche il secondo set è approdato al tie-break. Stavolta però è stato Fognini a giocare meglio, è andato subito avanti 3-0 con due mini-break di vantaggio e ha poi portato a casa il parziale 7 punti a 2, dominandolo in lungo e in largo senza concedere la minima occasione al suo avversario. E all’inizio del terzo e decisivo set l’azzurro ha sfruttato il momento positivo per conquistare subito un break, grazie anche al doppio fallo di Sock che dopo avere annullato le prime due chance (risalendo da 0-40 a 30-40) ha commesso l’errore.

Lo statunitense quindi ha chiamato un medical-timeout per un problema alla spalla destra, e l’intervento del fisioterapista ha avuto i suoi effetti immediati, visto che Sock, al termine un sesto game molto tirato nel quale Fognini ha avuto anche tre chance per il 4-2, ha conquistato il contro-break del 3-3, procurandosi poi anche una preziosa palla del 5-3. L’americano infatti è salito sul 4-3 portando a casa un settimo game in cui il ligure ha subito pure un “penalty point”, a causa del doppio “warning” ricevuto dal giudice di sedia per aver scagliato ancora una volta a terra la racchetta, ma Fognini non ha mollato, ha annullato la palla break conquistando il gioco del 4-4, ha salvato due match-point nel decimo game rimanendo in partita sul 5-5 e ha conquistato subito dopo il break del 6-5 in suo favore, chiudendo poi i conti dopo il cambio di campo sul definitivo 7-5 tra gli applausi del pubblico di Stoccolma.

SEPPI

Passando poi al torneo Atp 250 di Mosca, è andata male ad Andreas Seppi, la cui corsa si è fermata ai quarti di finale. L’azzurro infatti è stato battuto in tre set (4-6 6-2 6-4 lo score conclusivo) da Damir Dzuhmur, al termine di una sfida comunque abbastanza equilibrata nella quale il bosniaco ha saputo giocare meglio nei momenti chiave. Nel primo set l’azzurro è andato subito sotto di un break cedendo la battuta nel game di apertura, ma si è rimesso prontamente in carreggiata ottenendo il contro-break del 2-2, e da quel momento ha giocato in maniera molto solida servendo con buone percentuali di prime palle. Quindi, nel decimo game, Seppi si è procurato un set-point sul servizio del suo avversario, e l’ha sfruttato chiudendo i conti sul 6-4, ma all’inizio del secondo parziale ha ceduto nuovamente la battuta permettendo a Dzuhmur di salire nuovamente sul 2-0. L’azzurro poi ha avuto due palle break che avrebbero potuto rimetterlo in carreggiata sul 2-2, ma non è riuscito a sfruttarle e il bosniaco ne ha approfittato subito dopo per allungare ulteriormente sul 4-1, conquistando un altro break che gli ha permesso di vincere il set 6-2, nonostante il tentativo di rimonta di Seppi che nell’ottavo game ha avuto altre due palle break. Nel terzo e decisivo parziale quindi entrambi i giocatori hanno giocato bene i rispettivi turni di servizio fino al 4-4, poi però l’azzurro ha pagato a carissimo prezzo il leggero passaggio a vuoto accusato nel nono game, nel quale ha Dzuhmur ha conquistato il break del 5-4 che gli ha permesso poi di chiudere i conti sul definitivo 6-4.

(Nella foto Fabio Fognini – www.zimbio.com)

 


Nessun Commento per “FOGNINI IN SEMIFINALE A STOCCOLMA, SEPPI KO A MOSCA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.