ATP TOKYO, ANCORA UN RITIRO PER MILOS RAONIC

Il canadese è stato costretto ad alzare bandiera bianca per un problema al polpaccio destro dopo appena un game nel match contro Sugita. Avanzano ai quarti invece David Goffin e Richard Gasquet
giovedì, 5 Ottobre 2017

TENNIS – Sembra proprio che non ci sia pace per Milos Raonic in una annata come quella in corso che prende sempre di più le sembianze di un incubo. Dopo un 2016 in cui era stato limitato da diversi problemi fisici proprio nei momenti più importanti della stagione, e un 2017 segnato da altri contrattempi che ne hanno limitato l’attività, sperava che l’intervento al polso sinistro al quale si è sottoposto lo scorso mese di agosto fosse l’ultimo passo verso un ritorno al massimo della forma. Ma evidentemente le sofferenze del canadese non sono finite, visto che nel match di secondo turno del torneo Atp 500 di Tokyo è stato costretto al ritiro per un problema muscolare dopo appena un game contro il giapponese Yuichi Sugita.

Si tratta quindi di un nuovo stop molto duro da digerire per Raonic, che era tornato in campo a Tokyo vincendo il suo primo match contro Viktor Troicki pur avendo cercato di non sollecitare troppo il polso sinistro operato giocando pochi rovesci a due mani, ma stavolta a tradirlo è stato il polpaccio destro, tanto che il canadese zoppicava in maniera abbastanza evidente mentre andava a stringere la mano al suo avversario, e bisognerà attendere gli accertamenti strumentali per capire se sarà a rischio anche la sua partecipazione al Master 1000 di Shanghai.

GOFFIN

E’ riuscito a qualificarsi per i quarti di finale invece David Goffin, costretto a faticare molto più del previsto nell’incontro con Matthew Ebden (2-6 7-5 7-6 il punteggio finale) che ha saputo mettere in difficoltà l’attuale numero 11 del mondo in più di una occasione. L’australiano infatti ha portato a casa il primo set con un netto 6-2, dopo che si era portato addirittura sul 5-0, e nel secondo è riuscito a recuperare un break di svantaggio rimettendosi in partita sul momentaneo 5-5 prima di cedere 7-5. Quindi, nel terzo e decisivo parziale Goffin ha spinto sull’acceleratore cercando di mettere in ghiaccio la vittoria, e sembrava esserci riuscito quando si è portato sul 5-2 con due break di vantaggio, ma un ulteriore passaggio a vuoto ha permesso a Ebden di recuperare fino al 5-5, allungando così la sfida al tie-break. Ma le speranze dell’australiano di dare forma alla grande rimonta si sono infrante molto presto, visto che Goffin ha tirato fuori il suo tennis migliore e ha chiuso i conti 7 punti a 1 conquistando vittoria e passaggio del turno, lasciando le vive le speranze di qualificarsi per le Atp Finals di Londra.

ALTRI RISULTATI TOKYO

Passando quindi agli altri match in programma oggi al torneo Atp 500 di Tokyo che hanno delineato il quadro dei quarti di finale, sono entrati tra i primi otto del torneo giapponese anche Richard Gasquet, che ha battuto Yen-Hsun Lu 6-0 7-6 dimostrando di aver ritrovato un buon livello di gioco dopo le difficoltà degli ultimi mesi, e Steve Johnson, uscito vittorioso in due set (6-2 6-4 lo score conclusivo in favore dello statunitense) dalla sfida con Alexander Dolgopolov.

(Nella foto Milos Raonic – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “ATP TOKYO, ANCORA UN RITIRO PER MILOS RAONIC”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.